Come fare gli amigurumi: tutto quello che devi sapere per imparare

Scommetto che ti piacciono gli amigurumi, in effetti sono bellissimi, divertenti e molto spesso ti lasciano a bocca aperta da tanto sono particolari e particolareggiati.

Se sei alle prime armi, oppure se non li hai mai fatti, ho pensato di scrivere una guida di base con tutto quello che c’è sa sapere per imparare a farli, insomma LE BASI da cui partire per fare le prime prove e diventare sempre più brava a farli.

Le origini degli amigurumi

Nel corso della storia non si sa quando esattamente siano state realizzate le prime bambole fatte a maglia o all’uncinetto, ma gli amigurumi giapponesi come li conosciamo oggi nascono negli anni 60-70 sull’onda della moda del “kawaii” (carino).

Il nome unisce le parole giapponesi “Ami”, che vuol dire maglia, e “nuigurumi” che significa creatura di pezza.

Come fare gli amigurumi tutto quello che devi sapere per imparare a farli

L’occorrente per iniziare

Gli ingredienti che ti servono sono pochi e semplici, per il filato ti consiglio di fare alcune prove per scegliere quello che preferisci.

– filati in lana acrilica o in cotone

Seguimi anche su Facebook:

– uncinetto adatto al tipo di filato che hai scelto (se lavori morbido scegli un numero o mezzo numero in meno)

– forbicine

– ago da lana

GUARDA ANCHE:   Punti belli all'uncinetto: schema punto a rete mille stelle

– fermapunti (facoltativi)

– occhietti per pupazzi (facoltativi)

Le lavorazioni che devi conoscere

Le basi degli amigurumi sono essenzialmente cinque e sono tutte piuttosto semplici: l’anello magico, la lavorazione in tondo, la maglia bassa, gli aumenti classici e le diminuzioni invisibili.

La maglia bassa sono sicura che, anche se sei alle prime armi, la conosci benissimo, per gli amigurumi è necessario che sia bella stretta, deve sembrare un vero e proprio tessuto, in modo da poter trattenere e nascondere perfettamente l’imbottitura.

Quindi se lavori stretto non ci sono problemi, ma se tendi a lavorare morbido scegli un uncinetto più piccolo, come ti suggerivo sopra.

L’anello magico si può fare in vari modi, quello che preferisco (perchè è il più semplice in assoluto) è quello che ho mostrato in questo video qui, se lo fai bene vedrai che è facilissimo, basta prenderci la mano.

La lavorazione in tondo e la regola del cerchio perfetto sono importantissimi, se ancora non riesci a fare cerchi perfetti esercitati in modo da imparare.zucca amigurumi

Per gli aumenti devi sono fare due maglie basse nello stesso punto di base, non è necessario imparare altri trucchetti, ma per le diminuzioni è importante non usare il metodo classico, ma imparare come si fanno le diminuzioni invisibili che ho spiegato nel video che trovi cliccando qui.

GUARDA ANCHE:   Scuola di Uncinetto: iniziare il lavoro senza catenella

Qualche idea da realizzare

La zucca amigurumi, il tutorial lo trovi cliccando qui.

Il coniglietto doudou amigurumi, il tutorial lo trovi cliccando qui.

coniglietto amigurumi

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.