Riciclo di classe e non solo: cavalli cavalcabili fai da te

La creatività e la conoscenza sono il carburante che fanno funzionare il motore del cambiamento, io ne sono fermamente convinta e qui a casa ho sempre cercato di favorire entrambe e ho sempre sperato che anche la scuola dei miei bambini fosse improntata alla stessa filosofia.

Per fortuna la sensibilità su ecologia e riciclo è sempre in crescita anche a scuola, grazie ad iniziative come Riciclo di Classe, un percorso didattico, strutturato ed interessante promosso da CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) e Corriere della Sera, per le scuole primarie.

Il motto di Riciclo di Classe è “riciclo, rifletto, ricerco, riduco”, un bell’insegnamento, non credi?

Oltre alle tante attività previste c’è anche un concorso didattico finale che giunge quest’anno alla terza edizione.

Nei due anni precedenti hanno partecipato 18.900 studenti, che hanno inviato al concorso finale 1.800 progetti, per il recupero e il riutilizzo dei 6 materiali di cui si occupa il consorzio per l’imballaggio Conai: acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro.

Spiegare il riciclo ai bambini - Riciclo di classe e non solo

Se scorri le mie pagine sai che qui i materiali di cui si occupa Conai sono seminati un po’ ovunque, sia da sola che insieme ai miei bambini riciclo e, soprattutto, riuso di tutto per creare oggetti belli e utili, buttare via non è proprio nelle mie corde e per quello che non riesco proprio a recuperare faccio una raccolta differenziata ferrea ormai da molti anni.

Seguimi anche su Facebook:

Sono felice che si facciano attività come quella organizzata dal Conai, con i Flipbook dedicati ai vari materiali da riciclare e tutto il resto,  ma mi spingo anche oltre, credo che oggi si dovrebbe pensare ad introdurre “ecologia, riciclo e riuso” come una vera e propria materia scolastica, con ore e laboratori dedicati.

GUARDA ANCHE:   -50 giorni a Natale: gli alberelli 3D di cartone

Spero che ci arriveremo presto, nel frattempo ben vengano tutte le iniziative che possono sensibilizzare bambini (e ragazzi, perché no?) su questo tema.

In realtà anche gli adulti hanno un gran bisogno di essere sensibilizzati e di imparare che il riuso è una pratica vincente e io nel mio piccolo sensibilizzo dalle pagine del blog Sorriso

Proponi la partecipazione al percorso “Riciclo di Classe” alle maestre dei tuoi bambini, agli insegnanti che aderiscono viene mandato il Kit didattico per poter svolgere tutte le attività del percorso educativo:

Gita a Riciclonia, il racconto da leggere insieme, in classe, che parla dell’utilità di separare e riciclare correttamente gli imballaggi di quello che consumiamo.

– il poster interattivo con regole della raccolta differenziata

Ci sono scritte alcune cose utilissime ma che pochissime persone sanno, ad esempio che la carta chimica (quella degli scontrini e delle ricevute) non va buttata insieme alla carta, ma va messa nel sacco dell’indifferenziato.

Quindi dopo questo percorso i bambini conosceranno proprio tutto quello che serve sapere per fare la raccolta differenziata nel modo migliore senza sprecare soldini e risorse anche a casa.

la guida con il regolamento e gli spunti per partecipare al concorso educativo con i progetti fatti a scuola e a casa durante il percorso.

Base di tutto il progetto è anche il sito Riciclo di Classe, dove trovi video e informazioni sul tema del riciclo dei 6 materiali: acciaio, alluminio, carta, legno, plastica, vetro.Spiegare il riciclo ai bambini Riciclo di classe e non solo-

GUARDA ANCHE:   Io adoro i nettapipe, pipe-cleaner mania!

Con le bottiglie di plastica delle bibite si possono fare dei meravigliosi cavallini cavalcabili come quelli che usavano i nostri nonni per giocare, se li fanno a scuola poi ogni bimbo potrà portare a casa il proprio cavallo!

Per ogni cavallino ti servono: 1 bottiglia di plastica da 1 litro e mezzo,  ritagli di carta e cartoncino colorato, rimasugli di lana, colla e un bastone su cui infilare la testa della cavallino da poter cavalcare per una prateria immaginaria (vanno benissimo quelli per le scope).

Piega la bottiglia, in corrispondenza dell’avvallamento centrale, in modo che si formi la testa allungata del cavallo, come vedi nella fotografia qui sopra.

Con carta, cartoncino e colla fai occhi, orecchie e naso del cavallo.

Con i rimasugli di lana fai il ciuffo e incollalo in mezzo alle orecchie.

Infila il pastone del collo della bottiglie e voilà, corri a giocare!

Con le bottiglie di plastica si possono costruire tantissimi giochi, se vuoi farne un altro bellissimo e divertente prova a costruire il Bilboquet, il tutorial lo trovi cliccando qui.

  • tutorial come fare il gioco del bilboquet con materiali di riciclo

Dimenticavo di dirti quali sono i premi per le classi che partecipano al concorso finale di “Riciclo di Classe” [gli elaborati vanno inviati alla giuria entro il 4 aprile 2019]:

– per tutti i partecipanti gadget in materiale riciclato.

– per le classi prime classificate, una giornata di animazione sul tema del riciclo per tutta la loro scuola e materiali didattici (scelti dalla scuola) per un valore di 1.000 euro.

GUARDA ANCHE:   Guest Post: Facciamo una decorazione fiorita con materiali di riciclo

– per le classi seconde e terze classificate, una libreria modulare in cartone riciclato e materiali didattici (scelti dalla scuola) per un valore di 500 euro.

Se sei una maestra il modulo per richiedere il kit lo trovi qui: Modulo per richiedere il kit didattico gratuito.

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.