Recensione Rivista: Uncinetto speciale amico a 4 zampe

Oggi voglio fare l’analisi di questa rivista di uncinetto italiana appena uscita, l’ho comprata perché se n’è parlato su un gruppo di facebook.

Purtroppo sono rimasta molto delusa, ad ennesima dimostrazione del fatto che riviste di craft italiane fatte bene ce ne sono pochissime, quasi nessuna!

La copertina recita 21 lavori, 21 progetti per  creare cappottini per i nostri pet, prezzo 5,90 euro.

A prescindere dalla bellezza dei modelli, che comunque non sono nel mio stile perché la maggior parte rendono i cani a dir poco ridicoli, la funzionalità di questi capi è pari a zero, solo chi non ha cani può pensare di realizzare dei cappottini fatti così, perché i cappottini si indossano quando si esce per la passeggiata e, soprattutto in inverno quando fa tanto freddo da aver bisogno di un cappottino o maglioncino per il cane, la passeggiata è soprattutto finalizzata a fare i bisognini e an che se fosse una passeggiata per shopping i bisognini ci starebbero lo stesso.

Ma questi cappottini, la maggior parte se ne salvano solo 2 o 3, sono strutturati in modo da impacciare i movimenti del cane e coprono la parte posteriore, quindi i bisognini o finirebbero direttamente dentro (come in questo modello arancio di copertina) o nel migliore di casi imbratterebbero comunque tutto il cappottino.

Seguimi anche su Facebook:

Insomma modelli decisamente nuovi, ma semplicemente perché indossabili e per questo nessuno li aveva mai proposti!

GUARDA ANCHE:   -50 giorni a Natale: fiocchi di neve, crochet e filo di plastica riciclata

Insomma per me decisamente pollice verso per questa rivista e mi domando: ma possibile che nessuno delle persone che ha lavorato alla stesura ha pensato che fossero modelli per niente funzionali e nella maggior parte dei casi molto molto difficili da infilare?

Ennesima riprova che quando si vogliono fare le cose “strane” e complicate si rischia di fare dei pasticci, meglio la semplicità, sia di esecuzione che come risultato finale…

Voi l’avete comprata? Che cosa ne pensate?

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

3 Commenti ♥

  • settembre 5, 2011

    Chiara - Ideekiare

    Ciao Alessia,
    io non ho cani e nemmeno so lavorare all’uncinetto, per cui non l’ho comprata; però concordo pienamente con te sul fatto che una creazione non può essere solo bella, deve essere anche pratica.

    Io, ad esempio, ho preferito accantonare alcune idee, perchè effettivamente sarebbero state scomode da “gestire” (x esempio materiali non lavabili, o cose del genere).
    Del resto, mi spiacerebbe regalare (o magari vendere, in futuro… chi lo sa) qualcosa che poi viene accantonato perchè poco funzionale…

    ciao ciao
    Chiara

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 5, 2011

    lia

    io e la mia edicolante abbiamo commentato le facce dei cagnolini che sembrano dire”mi vergogno tanto!” e poi abbiamo riso molto per questo:non trovate che il cagnolino in basso a destra assomigli a PLATINETTE’?che tra l altro adoro

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 11, 2011

    Rox

    Io ho comprato tre Simplicity a 99 cents l’uno negli Stati Uniti l’anno scorso. Erano i modelli di costumini per Halloween. Io ne ho adattati un paio per farne dei cappottini semplici e caldi per il mio cagnolino. Lui ha gradito molto e non c’era verso di toglierli anche perchè lui non esce per la passeggiata accompagnato da noi. E’ viziato, lo so ma se deve uscire per fare i suoi bisognini o anche solo un giretto in giardino…lo chiede e spesso viene accontentato. 🙄 In Italia non c’è la “moda” del hobbistica, quando mi viene in mente di fare qualcosa mi passa la fantasia, in California c’era l’imbarazzo della scelta con mega negozi tipo Jo-Ann e Michaels…magari averli quì!!!

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥