Il segreto dei miei timbri: il polistirene

polistirene per i timbri polistirene per i timbri

Riallacciandomi ad un recente post di Mammafelice eccomi qui a raccontare dei miei timbri e del materiale che uso per “montarli”.

Da quando mi ricordo sono sempre stata appassionata di timbri, da bambina (forse anche prima delle scuole elementari) cercavo di costruirmeli in tutti i modi e i migliori risultati (che conservo ancora adesso) erano quelli con la gomma da disegnatori.

Adesso che sono cresciuta, continuo a sperimentare ed in più mi sono comprata (per lavoro…) la macchina professionale per realizzare quelli in resina trasparente.

Per sperimentare uso un pò di tutto e grandi risultati li ho avuti con materiali molto molto particolari, uno di questi materiali è il “polistirene”.

Il polistirene è un materiale che si usa in campo edile principalmente per gli isolamenti termo-acustici, è della famiglia del polistirolo ma in realtà è molto diverso, l’unica cosa che li accomuna è la leggerezza e la possibilità di essere tagliati con un cutter senza fatica.

Il polistirolo ha il grosso limite di essere molto fragile e di formare i terribili “pallini” quando viene tagliato con la lama, il polistirene invece è molto più robusto e non fa pallini ma si taglia come il burro con una lamma affilata ed il taglio resta bello “pulito”.

Seguimi anche su Facebook:

Insomma, io con il polistirene monto quasi tutti i miei timbri, sia quelli “professionali” in resina e gomma, sia quelli “fatti a mano”.

GUARDA ANCHE:   Giochino a premi su Scrapalbum, ACCORRETEEEEE

L’unico problema è che non è facile da trovare se non siete “del mestiere” e che se anche riuscite a trovarlo le confezioni sono ENORMI, eventualmente scrivetemi e cercherò di procurarvelo…

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

12 Commenti ♥

  • ottobre 30, 2008

    Silvana

    Anche a me piacciono da matti i timbri fin da bambina, avevi anche tu quelli con gli animali? erano meravigliosissssimi!
    Beata te che hai la macchina per fare i timbri, deve essere super-iper divertente!

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 30, 2008

    Alessia

    La macchina dei timbri non è così semplice come si può pensare, quando diventa un lavoro un pò di divertimento se ne va, anche se vengono perfetti, sperimentare e “pasticciare” è più divertente 😉

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 31, 2008

    Mammafelice

    Ecco, già lo sai vero che adesso la mia missione di vita è trovare il polistirene? 🙂

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 31, 2008

    Alessia

    :mrgreen:
    Se ne vuoi dimmelo, te ne metto un rettangolo formato A5 nel pacchetto? Però in questo caso va gambe all’aria la questione tubo-raccomandata…

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 31, 2008

    Fata Bislacca

    Non posso nemmeno leggerlo questo post, mi è venuta la pelle d’oca a vedere il polistirene… Le cose morbidose mi fanno questo devastante effetto… Però un saluto te lo posso lasciare, ed un augurio di buon fine settimana!!! A presto

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 31, 2008

    Mammafelice

    Mi vuoi adottare? 🙂

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 3, 2008

    Anna

    Uuuuuh il polistirene lo usato per varie cose, ma non per questa! vado subito a recuperarne dei pezzettini!
    grazie 🙂

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 3, 2008

    Alessia

    @ Mammafelice: 😆

    @ Anna: Anna, ora ci devi raccontare per cosa l’hai usato, però 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • […] sempre molto dei timbri, li faccio, li monto come ho detto in Il segreto dei miei timbri: il polistirene, li disegno e li amo […]

  • […] usato un piccolo cuno di polistirene, che mi era stato regalato da Alessia (lei lo usa per montare i timbri faidate). Ma andrebbe benissimo anche il polistirolo, magari dipingendolo con della tempera rosa, o anche […]

  • […] – base economica per timbri (l’ideale è il polistirene) […]

  • […] i primi timbri in assoluto, riciclavo i tappi del latte o dei detersivi per costruirne la base. Poi Alessia, che è sempre stata mia Musa ed Amica (una di quelle persone che conoscono davvero il valore della condivisione e della generosità, […]

Lascia il tuo commento! ♥