Video tutorial dreamcatcher acchiappasogni a crochet

Finalmente sono riuscita a terminare il video tutorial di uno dei lavori che ho sulla scrivania da almeno un mese!

E’ un’idea a costo zero o quasi per costruire un acchiappasogni in stile shabby, con un centrino fatto all’uncinetto e un po’ di materiale di riciclo.

Facilissimo da fare è un’idea perfetta per decorare la casa, ma anche in vista dei regali di natale dei prossimi mesi.

Lo so che è solo agosto ma le feste arrivano in fretta e le idee interessanti vanno prese al volo 😉

Per costruire l’acchiappasogni che ti faccio vedere nel video tutorial ti serve: un centrino, un cerchio di plastica o legno (vedrai più avanti, nel post e nel video, cosa mi sono inventata per fare il cerchio rigido), biadesivo o colla, un filato uguale a quello del centrino o in gradazione e un nastro sempre in gradazione di colore.

La misura del diametro del centrino dovrà essere di 5-6 centimetri più piccola del cerchio rigido che ci va intorno.

Seguimi anche su Facebook:

Il centrino che ho fatto io è molto semplice ed è una composizione di catenelle, maglie alte e maglie basse che formano una specie di fiore con le foglie intorno, non ho fatto il video ma ho fatto la spiegazione e puoi seguirla qui di seguito.

Lavorazione del centrino

Parti da un cerchio di 3-4 catenelle chiuse con una m. bassissima.

1° giro: nel cerchio lavora 16 maglie alte alternate ad una catenella.

2° giro: lavora una m. alta in ogni archetto della catenella singola del giro precedente, alternata a 2 catenelle, fino a completare il giro.

3° giro: in ogni archetto di due catenelle del giro precedente lavora 3 m. alte, continua fino a completare.

GUARDA ANCHE:   Bijoux fai da te: orecchini con monachella grande e perle di vetro

4° giro: lavora 3 m. alte chiuse insieme alternate e 3 catenelle.

5° giro: lavora 6 m. alte nell’archetto di 3 cat. del giro precedente, poi prosegui con 2 catenelle, 1 m. alta ( al centro dell’archetto di 3 cat. successivo) e poi ancora 2 cat. e ripeti questa sequenza fino alla fine del giro.

6° giro: 2 maglie alte nella prima m. alta del giro precedente, poi 1 maglia alta per ogni punto successivo (5 maglie alte + le 2 di prima = 7) poi 3 cat. + 1 m. alta nella m. alta sottostante e poi ancora 3 catenelle, ripeti questa sequenza fino alla fine del giro.

7° giro: 3 catenelle + 5 m. alte + 3 cat.  + 1 m. bassa + 3 cat. + 1 m. bassa + 3 cat. e ripeti la sequenza fino alla fine.

°8 giro: 3 catenelle + 3 m. alte chiuse insieme + 3 cat. + 1. m. bassa + 3 cat. + 1 m. bassa + 3 cat. + 1 m. bassa + 3 cat. e continua questa sequenza fino alla fine del giro

9° giro: per tutto il giro alterna 5 catenelle + 1 m. bassa + 5 cat. e continua fino alla fine del giro

10° giro: come il precedente.

Terminato il centrino (questo o un altro che vuoi tu) chiudi il punto ma non tagli il filo, puoi lasciare la coda in modo da continuare di seguito con lo stesso filo per fissarlo al cerchio rigido.

Il cerchio io non avevo idea di come trovarlo della misura giusta e ad un prezzo minimo, mi sono ingegnata e ho comprato un catino di plastica da 90 centesimi…

Per vedere come ho ricavato il cerchio rigido e come ho costruito tutto l’acchiappasogni guarda il mio video qui sotto, dove ti spiego passo passo come fare.

GUARDA ANCHE:   Ritorno a scuola: Note da stampare per le comunicazioni alle maestre

Se hai già un cerchio, ad esempio un telaio da ricamo, il procedimento è lo stesso che vedi nel video, solo che sarà ancora più semplice!

Quando il cerchio è ricoperto di nastro e il centrino è fissato puoi decorare l’acchiappasogni nella parte inferiore come preferisci, con piume come in Nativi americani (anche fatte a crochet) o pompon, nappe, ciondolini, ecc. ecc.

Come sempre l’unico limite è la fantasia.

Se hai domande ti aspetto nei commenti sia qui che sui social e adesso non mi resta che augurarti buon lavoro.

P.S. conosci la leggenda dell’acchiappasogni?

La leggenda dell’acchiappasogni secondo il popolo Lakota

Nei tempi antichi un vecchio stregone, mentre si trovava sulla cima di un monte, ebbe una visione. Iktome, grande maestro di saggezza, gli apparve sotto forma di ragno e gli parlò in una lingua sacra.

Spiegò al vecchio lakota i cicli della vita, di come iniziamo a vivere da bambini passando dall’infanzia all’età adulta, e alla fine diventiamo vecchi e qualcuno si prende cura di noi come se fossimo diventati un’altra volta bambini, così si completa il ciclo.

Mentre parlava, il ragno prese all’anziano il cerchio di salice che aveva con sè, al quale erano attaccate delle piume e delle crine di cavallo abbellite da perline.

Prese il cerchio e iniziò a tessere una tela all’interno, mentre tesseva continuava a raccontare: “in ogni periodo della vita vi sono molte forze, alcune buone e altre cattive, se ascolterai le forze buone queste ti guideranno nella giusta direzione, ma se ascolterai quelle cattive andrai nella direzione sbagliata.

Mentre il ragno parlava continuava a tessere nel cerchio la sua tela, quando finì di parlare Iktome consegnò all’anziano il cerchio con la rete e disse: “la ragnatela è un cerchio perfetto con un buco nel centro, usala per aiutare le persone a raggiungere i propri obiettivi, facendo buon uso delle idee, dei sogni e delle visioni.

GUARDA ANCHE:   Un nuovo modello di braccialetto all’uncinetto, colored chain

Se crederete in WAKAN TANKA, la rete tratterrà le vostre visioni buone, mentre quelle cattive scivoleranno via attraverso il foro centrale”.

Lo stregone raccontò questa visione alla sua gente e da allora i Dakota ritengono l’acchiappasogni un oggetto sacro e lo appendono all’entrata dei loro tepee per filtrare i sogni e le visioni. Quelli buoni sono catturati nella rete e quelli maligni scivolano nel buco centrale e scompaiono per sempre.

La poesia dell’acchiappasogni

Appeso alla finestra
l’acchiappasogni attende
di afferrare un sogno per me, possibilmente grande
Calmo, immobile, attende nella notte
di acchiappare un sogno che viaggia nell’aria
Di pelle è la rete, leggere le piume
ed immensa è la magia che emana
Mi porterà un amore, una storia lieta o una canzone?
Oppure degli incubi
dove tutto va per il verso sbagliato
Il tempo ora è giunto per me di dormire
e attendo un sogno, che sia bello e fortunato
Acchiappasogni, acchiappasogni
prudenza, ti prego
il mio cuore ora è calmo, la mia mente rilassata
Va’ nella notte e trova ciò che vuoi
acchiappami un sogno,
che sia importante e tranquillo

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.