Vendere il fatto a mano: e se Amazon diventasse il nuovo Etsy?

Pochi giorni fa, il 22 maggio scorso, il Wall Street Journal ha pubblicato una notizia su alcune voci che riguardano il colosso Amazon e il marketplace dedicato all’handmade per eccellenza Etsy.

Pare che alcuni venditori di Etsy abbiano ricevuto un’email proprio da Amazon per rispondere ad alcune domande sulla loro attività artigianale e sulle categorie e sottocategorie in  cui ricadono i loro prodotti.

Il Wall Street Journal ci dice chiaramente che nell’intestazone dell’email si legge che Amazon sta valutando il mercato dei prodotti artigianali e proprio a quello serve il questionario ma senza altre informazioni.

Etsy invece non rilascia dichiarazioni, anche se è innegabile che l’arrivo di Amazon nel settore potrebbe cambiare radicalmente alcuni equilibri.

Analizzando i costi di vendita sui due portali è chiaro che le percentuali dal 12 al 45% circa che Amazon addebita ai venditori commerciali è davvero molto più alto rispetto al 3,5% della commissione di Etsy, ma probabilmente la creatura di Jeff Bezos penserà anche a quello.

Vendere il fatto a mano: e se Amazon diventasse il nuovo Etsy?

Etsy ha attualmente poco più di 20 milioni di account attivi, Amazon ne ha 278 milioni, su questo fronte non c’è storia e c’è da capire cosa succederà ai piccoli siti locali che hanno un bacino di utenza piccolo piccolo in confronto.

Seguimi anche su Facebook:

Insomma, se questa cosa andrà avanti sarà una bella lotta, a noi non resta che aspettare, vedere.

GUARDA ANCHE:   Craft Day 2012, io ho liberato Craft e voi?

Tu cosa ne pensi? Sarà un bene o un male?

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.