Vendere craft: Come aprire un negozio su Misshobby

Chi desidera vendere i propria manufatti online è spesso molto indecisa su quale piattaforma approdare (ormai ce ne sono tantissime).

Qualche volta mi chiedete consiglio e così ho deciso di scrivere un post per raccontarvi che io ho scelto Misshobby e spiegarvi quanto è facile cominciare a vendere.

La prima cosa da dire è che Misshobby è uno dei più importanti marketplace dedicati all’handmade italiano e che è a pagamento, ma il costo per aprire un negozio è proprio minimo: 12 euro all’anno più una commissione del 3,5% sul venduto da saldare solo al raggiungimento di una soglia minima di 5 Euro.

Questo vuol dire che se vendi un articolo da 10 euro di prezzo (escluse le spese di spedizione) dovrai pagare a Misshobby 0,35 centesimi ma comincerai a pagare la quota percentuale solo quando avrai venduto oggetti per almeno 145 euro circa, un bel vantaggio!

Quindi se vuoi aprire un negozio su Misshobby devi solo registrarti con la schermata che vedi qui sotto e pagare la quota annuale di 12 euro.

Per la registrazione sono richiesti solo pochi dati, username, password ed email personale, oppure ci si può registrare tramite Facebook, facilissimo e veloce.

Vendere craft: Come aprire un negozio su Misshobby

Seguimi anche su Facebook:

Dopo la registrazione basta essere loggati per cominciare a caricare le inserzioni che non hanno una scadenza temporale, quindi sari poi tu a decidere se e quando togliere qualche oggetto dal negozio.

GUARDA ANCHE:   Su MH è sempre Natale: elastici e mollette

Anche il form per caricare gli oggetti è molto semplice da usare e riporta un sacco di informazioni utili per compilarlo al meglio.

Lo trovate andando nel tuo spazio personale, a sinistra sotto alla scritta “Il tuo negozio” devi cliccare su “Nuovo Oggetto” ed ecco che appare come quello della foto qui in basso.

Se non volete sbagliare niente mentre scrivete il titolo, la descrizione e le altre informazioni, potete leggere il mio post Vendere craft: come si fa l’inserzione perfetta sui siti di vendita in cui ho scritto un sacco di dritte utili.

Vendere craft: Come aprire un negozio su Misshobby

I metodi di pagamento accettati da Misshobby sono un bel po’, per soddisfare tutte le richieste possibili da parte degli acquirenti.

Il mio metodo preferito è Paypal, facile, veloce e senza rischi da parte di nessuno, però voi potete scegliere quali accettare tra:

PayPal o carte di credito

Ricarica Postepay

Bonifico bancario

Vaglia

Contrassegno

Contanti o assegno

Quando un prodotto viene venduto si riceve una notifica dell’ordine all’indirizzo email indicato in fase di registrazione, se il pagamento accettato è con Paypal l’ordine si conclude con il pagamento quindi si è tranquilli che i soldini sono regolarmente arrivati. Se invece si scelgono altri metodi bisognerà monitorare personalmente questo aspetto.

Sul proprio pannello di controllo si trovano anche i link a tutti gli ordini ricevuti ed entrando in ognuno si può procedere all’evasione dell’ordine e, in caso sia necessario, comunicare con l’acquirente.

GUARDA ANCHE:   Vendere Craft: numeri e novità di Babirussa

Il negozio, dopo essere stato creato e riempito si presenta come il mio che vedete qui sotto.

In più può essere collegato (molto facilmente) con la propria pagina Facebook su cui appare in una tab apposita con la stessa identica impostazione del sito.

Vendere craft: Come aprire un negozio su Misshobby

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

3 Commenti ♥

  • Luglio 21, 2014

    Carmen

    ciao,
    ti ringrazio per il post. avrei solo una domanda, che è il motivo principale per cui non ho ancora deciso di aprire un negozio virtuale. Nel momento in cui io guadagno, in teoria dovrei pagare delle tasse, o sbaglio? Però come devo comportarmi? O c’è un limite minimo per essere obbligati a farlo? ti ringrazio per una tua risposta e complimenti per il tuo sito e per le splendide idee che posti continuamente
    Carmen

  • Luglio 23, 2014

    Alessia

    @ Carmen:
    ciao Carmen, la cosa migliore è chiedere ad un commercialista ma proprio oggi mi sono imbattuta in questo post su Facebook, te lo linko perchè mi sembra che risponda in parte alle tue domande: https://www.facebook.com/CarrouselLeMarche/posts/324558954386101?notif_t=notify_me

  • Febbraio 9, 2015

    bacodaseta

    Grazie Alessia, purtroppo da tempo non ti seguivo, ma ti ritrovo sempre con grande interesse.Sto pensando di aprire anch’io il mio negozietto su Miss Hobby.

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.