natura, tecnologia, creatività, libri e avventure possono convivere? #Saltabart

Sabato 29 novembre sono stata al Mammacheblog Creativo a Milano, lo sapete perché ne ho già parlato, quello che forse non sapete è che oltre ai vari workshop era previsto anche un incontro speciale.

Per la colazione è arrivata Susanna Tamaro per presentare il suo nuovo romanzo per bambini e parlare con noi mamme delle distorsioni possibili quando la tecnologia prende il sopravvento e ci si dimentica della natura.

Salta, Bart! è una storia che fa riflettere, fa riflettere tutti, grandi e bambini perché è dedicato anche a noi genitori ed è giusto che sia così, io l’ho letto per prima  e ho cominciato a farmi delle domande su di me e sulla mia famiglia, avrò trovato il giusto equilibrio?

Qui a casa nostra la tecnologia è importante.

Il mio lavoro mi obbliga a stare ogni giorno davanti al computer per molte ore, in realtà è un obbligo solo in parte perché io adoro farlo ma ho sempre spiegato ai miei figli che quello è appunto un lavoro.

Loro hanno il permesso di passare solo pochissime ore la settimana davanti ad ammennicoli tecnologici come tablet e videogiochi, è una regola adesso che sono più grandicelli perché da piccoli non c’è mai stato bisogno di pensarci, giocavano con giochi manuali e creativi e stavano molto all’aperto senza bisogno di imposizioni in un senso o nell’altro.

GUARDA ANCHE:   Origami: fantasmi di Halloween facilissimi da fare in 1 minuto

Fortunatamente anche la natura natura non manca, ce l’ho qui vicina al divano con i cani che vivono con noi.

Seguimi anche su Facebook:

Ce l’ho immediatamente fuori dalla porta grazie al giardino e al bosco, dove spesso si affacciano un capriolo e qualche altro animale selvatico a cui lasciamo tutti gli scarti di frutta e verdura come aiuto durante l’inverno.

Un’altra cosa che non manca sono i libri di cui la casa è stracolma per la mia passione di sempre (nella vita precedente ero una libraia…).

natura, tecnologia, creatività libri e avventure possono convivere? #Saltabart.

Vicinissimo ci sono anche il mare e la spiaggia, con tutta una natura diversa ma altrettanto affascinante.

Con questi elementi ben amalgamati le avventure reali non mancano, insieme alla possibilità di godere dell’utilità della tecnologia, della facilità di ottenere informazioni e contatti con persone lontane con un solo click quando serve.

Il bilancio è positivo, sono sollevata.

Voi avete mai pensato al rapporto che i vostri bambini e voi stessi avete con la tecnologia e la natura?

Questo post è offerto da Giunti.

banner

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.