Lavoretti con i bambini: come fare le casette delle fate

Questa estate non vuole decollare, continua a piovere un po’ dappertutto, anche al sud.

Se i bambini non possono uscire e si annoiano ecco un lavoretto che posso fare quasi da soli e che io trovo delizioso.

Queste casette delle fate sono colorate e divertenti e a me fanno venire una gran voglia di aprire la porticina per scoprire quali tesori e magie ci sono dietro :mrgreen:

Ingredienti facilissimi: tubi della carta igienica, cartone di recupero (io uso quello delle scatole di gelati, che qui vengono mangiati in gran quantità) e poi pennarelli e matita per decorare e disegnare finestre e porticina.

Sul tubo io ho disegnato a mano libera le finestre e la porta con il pennarello nero, poi ho tagliato la porta da una parte in modo da poterla aprire, e ho colorato con colori vivaci e contrastanti le pareti e il vetro degli infissi,

Lavoretti con i bambini: come fare le casette delle fateLavoretti con i bambini: come fare le casette delle fate

Per fare il tetto ho preso il coperchio rotondo di una scatola e ho disegnato il cerchio sul cartoncino di recupero, ho ritagliato e poi ho tolto una fetta.

Seguimi anche su Facebook:

In questo modo unendo i due lati tagliati il cerchio diventa un bel cappello tridimensionale, basta fissare i due lati con un punto di pinzatrice o la colla.

Prima di unire i lati meglio colorare con i pennarelli, io ho usato lo stesso colore usato per porte e finestre per dare contrasto ma non usare troppi colori tutti insieme.

GUARDA ANCHE:   Lavoretti per la tavola di Pasqua: il cestino effetto lavagna

Il tetto si appoggia sulla casetta incollandolo ed ecco fatto, le fate sono tra noi.

Lavoretti con i bambini: come fare le casette delle fate

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.