8 marzo: Giornata Internazionale della Donna

8 marzo 2013–Giornata Internazionale della Donna

Ecco che è arrivato l’8 marzo in mezzo alle solite polemiche.

Fioccano gli auguri alle donne anche oggi, dagli anni scorsi quando ho cominciato a portare avanti l’idea che l’8 marzo non è una festa, ma un monito! è cambiato poco per quanto riguarda le donne nel mondo e in Italia.

Non è cambiato nulla per quanto riguarda la violenza di genere, tantomeno per quanto riguarda le morti di genere, il cosiddetto “femminicidio”, né per la condizione delle donne nella società, nella famiglia e nel lavoro.

In Italia siamo completamente fermi, spero che in altri paesi del mondo le cose si muovano un pochino più rapidamente, ma non ne sono sicura…

Di chi è la colpa di questa immobilità? Io credo che sia nostra, uomini e donne, italiani tutti.

Proprio ieri stavo parlando con un amico di una questione che con le donne in particolare non c’entra niente, ma che spiega tante cose.

Seguimi anche su Facebook:

Si parlava di una consuetudine in un ambiente di lavoro, una consuetudine sbagliata che dovrebbe cambiare e invece si sa che è così da sempre, l’ambiente è quello e il mio amico diceva “io so che è così e mi comporto di conseguenza, è sbagliato ma so che non potrà mai cambiare niente, chi invece non ci sta viene emarginato e spesso è costretto al trasferimento”.

GUARDA ANCHE:   [quote] Festa della donna?

Ecco noi italiani siamo così, ci indigniamo tanto ma poi non facciamo NIENTE per cambiare le cose che non vanno, è questa immobilità tremenda che ci sta portando verso il baratro con una classe politica che non ci rappresenta, con la mancanza assoluta di meritocrazia e con la consapevolezza che le donne valgono poco, sicuramente meno degli uomini (anche se a parole tutti dicono il contrario).

Questa cartolina qui a fianco, con la spilla mimosa appena creata a crochet (e ispirata da un’idea di Marisa del blog nuvole di lana) è il mio monito a non continuare come abbiamo fatto finora, perché le cose cambino presto, subito, e dobbiamo essere noi a farle cambiare prima qui e poi nel resto del mondo.

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

5 Commenti ♥

  • marzo 8, 2013

    Aline SF Persempremamma

    è vero, è importante muoversi, le parole restano al vento!
    e la tua creazione è davvero deliziosa!

  • marzo 8, 2013

    Lisa

  • marzo 9, 2013

    Amalia

    Ciao cara,
    le tue riflessioni invitano a pensare, a fare un pò d’introspezione, perchè se il mondo non cambia, dipende da ognuno di noi, da brutte consuetudini che invece dobbiamo sforzarci di modificare…
    Bellissima la tua spillina, anche noi abbiamo realizzato qualcosa con la carta, se ti va, passa da me,
    ciao!

  • marzo 8, 2017

    katia

    la spilla è bella, certo che sarebbe interessante poterla realizzare. lo schema dove si trova?

  • marzo 8, 2017

    Alessia

    ciao Katia, la spiegazione non c’è ma è davvero facilissima, i pallini gialli sono fatti con questa tecnica qui: https://www.school-of-scrap.com/2014/scuola-di-uncinetto-il-mio-anello-con-il-bottone/
    Sono tre cuciti sulla base verde che imita le foglie sottili della mimosa.

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.