Scuola di Cucito: recensione mini macchine da cucire Janome e Vigorelli

Ho notato sul gruppo Scuola di cucito per Negati che per chi vuole cominciare ad imparare a cucire uno degli interrogativi più grandi riguarda la macchina da cucire.

Io sto pensando solo adesso a comprare una macchina più avanzata (e più robusta), che mi permetta di creare anche cosine un pochino più impegnative, ma per anni ho usato (sia per lo scrapbooking sia per le piccole cose di cucito vero e proprio) le macchine piccoline di Janome e Vigorelli, quelle che si chiamano appunto “mini”.

Le ho tutte e due e sono identiche, cambia solo la scritta sopra.

Sono macchinette piccolissime e leggerissime (ideali anche per chi deve spostarle spesso perché ha poco posto), hanno un motore micro e quindi sono molto più lente di una macchina per cucire normale, però io mi sono trovata molto bene perché sono davvero facilissime da usare, cambiare filo è questione di un attimo.

Ovviamente non prevedono accessori né la possibilità di cambiare piedino e hanno solo i punti essenziali (che vedete indicati nella foto a sinistra), però basta ingegnarsi per riuscire a fare tantissime cose lo stesso.

Seguimi anche su Facebook:

Vanni bene anche per bambine e ragazzine sopra i 10 anni che vogliano imparare a cucire.

L’unico difetto è che non si possono sforzare troppo cucendo tessuti troppo spessi, anche se io più di una volta le ho portate al limite senza troppi problemi, solo una volta ho dovuto portane una dal tecnico che ha dovuto ricalibrare gli ingranaggi che erano andati fuori fase proprio perché ho cucito una roba troppo dura 😀

GUARDA ANCHE:   Un porta rotolo di carta igienica fatto di jeans riciclato!

Il costo può variare molto a seconda del negozio (online o offline) in cui decidete di comprarla: io ho pagato la Janome 75 euro online mentre la Necchi l’’ho trovata dopo al supermercato Ipercoop pagandola intorno ai 35-40 euro, questo qualche anno fa.

Un’alternativa simile ma ottima (mi sembra molto simile a queste due ma con qualche tipo di punto in più e qualche accessorio, che sono sempre utilissimi) è la nuova SY di IKEA a 79,90 euro.

Se invece prevedete già che vi verrà la mania del cucito in tempi brevi la cosa migliore è cercare tra le offerte di macchine più grandine prima di decidere, ormai a prezzi di poco superiori potete già trovare ottime macchine che fanno tutto o quasi…

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

3 Commenti ♥

  • Luglio 23, 2012

    La Vita Frugale

    Interessante questo post! Io avevo una macchina da cucire Singer comprata vent’anni fa, ma che già allora era vecchia, forse degli anni ’50. Beh, qualche giorno fa ha definitivamente esalato l’ultimo respiro… e ora io e mia figlia cuciamo a mano… Chissà forse una macchina piccolina potrebbe essere la soluzione! Grazie e ciao!

  • Luglio 23, 2012

    Alessia

    @ La Vita Frugale:
    non lo so, se già cucite da tempo io prenderei subito un modello più robusto…

  • Luglio 23, 2012

    bacodaseta

    sempre bravissima nelle tue dettagliate ed esaustive spiegazioni <3

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.