Ho inventato un punto all’uncinetto, il punto Alessia!

Questa mattina sono andata in treno, io il treno lo odio perché è lento e divento pazza a stare lì sopra senza far nulla!

Però oggi sono andata preparata 😉

Nella borsa avevo un opuscolo dal titolo “scuola di uncinetto” che risale ai primissimi anni ‘70 ed alcuni gomitoli di cotone cablè più il mio uncinetto preferito…

Collegato all’opuscolo c’era un concorso, le lettrici dovevano mandare punti inventati o modificati da loro con foto e spiegazioni, ce ne sono alcuni davvero molto belli e particolari, ho cercato di fare qualche prova ed ho capito, ancora una volta, che sono assolutamente negata per la comprensione di schemi e spiegazioni, non sono riuscita a riprodurne neppure uno!

Ma non mi sono persa d’animo ed ho cominciato a provare tutte le varianti della maglia alta (albanese, a coste, alternata, ecc. ecc.) e visto che da cosa nasce cosa ho cominciato a pensare come potevo cambiare punto di vista e cominciare a prendere fili che non facessero parte della catenella di base.

Detto fatto è uscito questo punto che ho chiamato “Alessia” :mrgreen: è una variante della maglia alta e non punto più nella catenella ma nel filo centrale della maglia alta successiva ed il risultato è una maglia che sembra un tessuto con una riga molto spessa a distanza regolare, sia davanti che dietro.

GUARDA ANCHE:   Tableau Mariage: cos'è e come farlo a tema albero della vita

Uncinetto, il nuovo punto AlessiaUncinetto, il nuovo punto AlessiaUncinetto, il nuovo punto Alessia

Seguimi anche su Facebook:

Sui miei libri ancora non l’ho trovato, se qualcuno lo conosce mi dice gentilmente il nome precedente a quello che gli ho dato io? 😉

La foto che vedete, di cui vi mostro solo la parte con il nuovo punto Alessia, è un “closeup” di un nuovo gioiellino, appena finito ve lo faccio vedere completo!

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

14 Commenti ♥

  • Giugno 4, 2009

    Beta

    Miiiitticcca Alessia! :mrgreen: 😆

  • Giugno 4, 2009

    Désirée

    😆 Lo sapevo che prima o poi ti sarebbe uscito fuori qualche punto nuovo o almeno io non l’ho mai visto prima!!!! Mi piace tanto ‘sto punto Alessia peccato che non ho capito proprio come l’hai fatto!!!!!! Urge spiegazioneeeeeeeeeee!!!!!

  • Giugno 5, 2009

    Alessia

    @ Désirée:
    dai dai che magari faccio un tutorialino 😉

  • […] dal nuovo punto all’uncinetto “Alessia” e dai punti creativi provati nei giorni scorsi ho realizzato un collarino tutto bianco, […]

  • Luglio 7, 2009

    Maria

    Mi invii la spiegazione???
    Grazie

  • Luglio 7, 2009

    Alessia

    Ciao Maria, benvenuta!
    La spiegazione non ce l’ho, nel senso che io spesso (quasi sempre!) mi invento le cose strada facendo, appena ho un attimo di tempo organizzo le idee, la scrivo e la metto sul blog, se non vuoi rischiare di perdertela iscriviti alla newsletter che ti avverte dei nuovi articoli 😉

  • Novembre 14, 2009

    emy

    bellssimo m invii le spiegazioni ti pregooooo??? 😉

  • Novembre 14, 2009

    Alessia

  • […] coste sono le coste spesse spesse del punto Alessia ed il risultato è decisamente maschile e più “ruvido” rispetto a quelli morbidissimi che […]

  • Febbraio 8, 2010

    LILLY

    FAVOLOSO questo punto, io gli lascerei proprio il nome “Punto Alessia”, mi piace così. Brava =^_^=

  • Marzo 8, 2010

    Laura

    @ Alessia:
    Ciao Alessia,sono Laura.mi complimento con te per questo punto che a dire il vero non e’ nuovo,lo facevo da piccola dietro spiegazioni di nonna.Penso che anche cercandolo su internet non lo si troverebbe tale punto.Direi che a questo punto oltre ai passaggi normali che hai descritto con estrema chiarezza,ci si può apportare una piccola variante cambiando notevolmente un lato del lavoro.Mi spiego meglio:ok la catenella,ok il primo giro lavorato con il punto che si sceglie,ok la presa della maglia sottostante anzicche’ la catenella ma??? se noi alternassimo ad ogni giro completo,la presa della maglia sottostante una volta davanti al lavoro(come il tuo) ed una volta da dietro al lavoro,facendo si che la catenella del giro precedente faccia da cornice,otterremo un lavoro con un dritto(tutto a costine) ed un rovescio(tutto liscio).Spero di essere stata chiara.Con immenso piacere ti lascio i miei saluti.Ciao.

  • Marzo 8, 2010

    Alessia

    @ Laura:
    eh si, in effetti non ho capito molto, ma io sono notoriamente un pò svanita :mrgreen:
    Però una variante che mi sembra simile a quella che descrivi l’ho fatta qui: https://www.school-of-scrap.com/2010/queen-of-hearts-un-completino-a-crochet-con-cuori-giganti/

  • Gennaio 26, 2011

    Silvia

    Si chiama punto costine, si usa per maglioni o ad esempio per la base dei crochet cup cake. Nei libri e vari blog si chiama così

  • […] Fare la treccia all’uncinetto sembra difficilissimo, in realtà è solo una variante del punto Alessia, bisogna solo prenderci la mano e imparare la sequenza di […]

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.