Come si diventa blogger: tutto quello che c’è da sapere

Ti preannuncio che questo sarà un post bello lungo ma se il blogging è quello su cui ti stai concentrando faresti bene a leggerlo fino alla fine.

Sei pronta? Partiamo…

Se anche tu stai pensando di creare un blog, oppure di far crescere quello che hai già hai tutta la mia solidarietà, non è facile, bisogna studiare tanto ma è bellissimo riuscirci Sorriso

Anche qui c’è la rubrica #blogger per lavoro con passione che spiega un bel po’ di cose sul blogging, (il blogging è appunto una delle mie passioni, insieme all’uncinetto, al bricolage e a molte altre cose su cui ho costruito una grossa parte della mia vita).

Online si trovano tantissime informazioni utili ma riuscire a razionalizzarle, metterle in ordine e farle fruttare non è per niente facile.

Per riuscirci davvero, evitando di perdere tempo ed energie, sarebbe di grande utilità un manuale completo e ragionato vero?

Manuali ce ne sono un sacco ma tutti quelli che ho letto (e sono tanti) spesso raccontano solo una piccola parte della storia, oppure dicono poche ovvietà che tutti conoscono già.

Seguimi anche su Facebook:

blogger per lavoro con passione - la guida per sapere tutto sul blogging

Qualche tempo fa ho conosciuto Agnieszka, una ragazza polacca che vive in Valle d’Aosta, ha due bambini e gestisce due blog, uno in polacco dedicato alla Valle d’Aosta e uno in italiano dedicato proprio al blogging dove scrive cose molto interessanti anche per me che con il blog ci lavoro da tanti anni.

Il suo bimbo più piccolino si chiama Hervé.

Hervè ha una malattia molto rara, talmente rara che non ha neppure un nome.

Questa malattia terribile, che causa una grave disabilità ad Hervé e grossi problemi giornalieri a tutta la famiglia, è stata per Agnieszka il motore per realizzare un’associazione per aiutare le famiglie come la sua, che hanno bambini disabili gravi per i quali il sistema socio-sanitario italiano non prevede soluzioni adeguate per garantire le migliori cure e assistenza a casa e preservare la vita famigliare.

Questa associazione si chiama La casa di sabbia ed è una ONLUS di quelle piccoline ma che fanno grandi cose e le fanno davvero.

Per promuovere e raccogliere fondi per La casa di sabbia ha deciso di scrivere un libro proprio sul blogging.

Ha lavorato per mesi e recentemente l’e-book è uscito ed è acquistabile facendo una donazione per l’associazione di almeno 20 euro, che corrispondono ai soldini che servono per un’ora di assistenza domiciliare per questi bimbi, soldini che vanno tutti nelle casse della casa di sabbia sia per dare aiuti concreti e pratici per la vita di tutti i giorni di queste famiglia coraggiose, sia per sensibilizzare sulle cure a domicilio dei bambini disabili gravi.

GUARDA ANCHE:   Blogger per lavoro con passione: Cookie Law facciamo chiarezza

Dopo averti raccontato tutta la storia che c’è dietro al libro “Appunti di blogging e di web marketing” vengo al sodo e ti dico che se vuoi diventare una blogger professionista o anche solo amatoriale ma consapevole devi assolutamente leggerlo.

Se mi conosci sai che non faccio sviolinate, ti consiglio solo quello che è davvero ottimo e questo compendio lo è.

Dalla A alla Z c’è tutto quello che serve sapere per crescere.

168 pagine fitte fitte di informazioni utili e ragionate, se vuoi capire meglio, ecco l’indice:

Indice
Introduzione 4
1. Nascita ed evoluzione del blogging. Dal blog personale al blog professionale 5
1.1 Cos’è un blog oggi, com’è nato e come si è evoluto 5
1.2 Cosa si intende oggi con il termine blogger e quali competenze si sviluppano con la gestione di un blog? 7
1.3 Perché creare un blog? 11
1.4 Categorie e caratteristiche dei vari blog 12
2. Quale piattaforma scegliere per il proprio blog 19
2.1 Piattaforme gratuite e WordPress.org 19
3. Ricerca della tematica del blog. Perché è importante sapere di cosa scrivere 25
3.1 Come trovare l’argomento e come mediare tra le proprie passioni e la richiesta della rete 25
3.2 Esercizi pratici per trovare l’argomento giusto 30
4. Chi sono i tuoi lettori e come puoi utilizzare queste informazioni 33
4.1 Immaginare i lettori ideali e creare i loro profili 33
4.2 Perché è così importante definire il proprio pubblico di riferimento 36
5. Elementi del blog e contenuti da pubblicare 40
5.1 Elementi del blog 40
5.2 Elementi del post 44
5.3 Strumenti gratuiti per arricchire i contenuti degli articoli 49
6. Dalla strategia al piano editoriale 57
6.1 Strategia per un blog personale 57
6.2 Come elaborare un piano editoriale 61
6.3 Esempio di un piano editoriale 63
6.4 Regole base per la pianificazione 65
7. Canali per promuovere il blog 71
7.1 Cosa si intende per promozione del blog 71
7.2 Elementi da curare prima di promuovere il blog 72
7.3 Canali per promuovere il blog 74

8. Come utilizzare il motore di ricerca Google per il blog 88
8.1 Il posizionamento del sito 88
8.2 Un po’ di storia: Google e gli algoritmi 89
8.3 Elementi che influenzano il posizionamento del blog in rete 89
9. Analisi dei dati per valutare la propria presenza online 105
9.1 Ciò che faccio funziona o non funziona? 105
9.2 I dati statistici da tenere sotto controllo (dove trovarli e come interpretarli) 107
9.3 Quanti visitatori deve avere il tuo blog per essere considerato professionale? 116
10. Quanto costa tutto questo e a cosa serve? Le spese e i guadagni del proprio blog 121
10.1 Quanto costa il blogging? 121
10.2 Dieci modi per guadagnare con il blog 129
10.3 Casi studio: quelli che ce la fanno a monetizzare il proprio blog 148
10.4 Categorie: beauty, famiglia, handmade e travel 148
11. Come hanno iniziato con il blogging. Cinque storie di blogger italiane 160
Chi sono e perché è nato questo e-book 167
Ringraziamenti 168

Hai letto tutto?

GUARDA ANCHE:   Uncinetto che non mi convince: la copertina per libri

Bene adesso hai capito solo in parte il valore, lo capirai al momento di leggerlo perché finalmente riuscirai a capire il livello di approfondimento di ogni capitolo e alcune ulteriori perle sparse qui e là nel testo.

Ne vuoi una? Ecco un assaggio.

Come i blogger NON guadagnano
Non guadagnano con gli omaggi che mandano le aziende per farsi recensire: i prodotti (la pasta), le esperienze (una notte in albergo) o i servizi (hosting del blog). Molto probabilmente anche tu riceverai delle offerte di questo tipo e spesso le accetterai, soprattutto se sei agli inizi oppure se ci tieni al prodotto o all’esperienza da vivere. Alcune collaborazioni (parliamo di una recensione sul blog), anche se non retribuite possono essere valide lo stesso. Tutto sta nel saperle distinguere e nel valutare se sono in linea con il tuo progetto e interessano i tuoi lettori.

Dulcis in Fundo alla fine dell’ebook, nel decimo capitolo, c’è anche una raccolta di casi studio di blogger donne italiane, sotto forma di interviste, che sono riuscite a rendere il blogging un lavoro vero con cui guadagnano uno stipendio o anche di più.

Se vuoi leggerlo, studiarlo e usarlo e intanto vuoi anche aiutare Hervè e tanti bambini disabili ti basta cliccare qui e fare una donazione di almeno 20 euro (ti assicuro che vale molto più di quella cifra) con bonifico bancario o Paypal scrivendo nella causale l’indirizzo e-mail di invio del libro.

Se poi ti resta qualche altra domanda e vuoi una consulenza personalizzata puoi comprare le mie ore su skype cliccando sul bottone qui sotto e buon blogging!QA-blogging

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment