Come funziona Pinterest: cos’è e come usarlo, la guida definitiva

In questi giorni tra blogger (al femminile) si parla un sacco di Pinterest.

Tante di noi sono un po’ stufe dell’andazzo di Instagram con i vari bot, acquisto di follower e follow/unfollow ed è alla ricerca di un social visuale che non permetta (e quasi favorisca) questi mezzucci, un social visuale su cui si possa crescere sul serio “solo” condividendo contenuti belli e interessanti.

La risposta a queste esigenze è una sola: Pinterest.

Io lo adoro fin dagli albori e lui adora me visto che tantissime delle mie visite arrivano proprio dalle bacheche di pinners di tutto il mondo.

Ovviamente anch’io mi immergo nelle bacheche degli altri e passo le ore a lasciarmi ispirare dalle meraviglie che si trovano e le ricondivido.

cos'è e come si usa Pinterest - la guida definitiva

Il target principale di Pinterest è femminile (anche se piano piano sta aumentando anche la quota maschile), quindi se i lettori del tuo blog sono donne Pinterest può aiutarti anche nella strategia di blogging.

Seguimi anche su Facebook:

Ma cosa cavolo è (e a cosa serve) Pinterest?

Hai presente le bacheche di sughero su cui si appuntano con gli spilli colorati (quelli che in inglese si chiamano Pins) foto, immagini varie e note?

Ecco Pinterest è praticamente la stessa cosa in salsa virtuale, ma i plus sono che le bacheche che puoi creare sono infinite, tematiche e puoi tenerle segrete solo a tuo uso e consumo, oppure condividerle con il mondo intero e, quelle pubbliche, vengono anche indicizzate benissimo su Google, stessa cosa per il singolo “pin” e stessa cosa per il seguire le bacheche di altre persone.

GUARDA ANCHE:   Vita online: come scoprire la provenienza delle foto, ricerca inversa immagini

Come funziona Pinterest

Puoi seguire tutti i profili e le bacheche tematiche che vuoi e poi troverai i pin che possono interessarti direttamente sul tuo feed personale in forma di immagini che rimandano al link originale.

Gli ambiti di applicazione sono potenzialmente infiniti, ed è lo stesso Pinterest che ne da una elenco NON esaustivo sul sito, come vedi qui sotto si va dagli animali, al cibo, alla moda fino al fai da te, passando per infinite variazioni.

pinterest

Quindi come si deve fare per usare Pinterest?

Ti basta iscriverti con la mail o con un altro account social e poi cominciare a trovare i tuoi interessi e le bacheche tematiche da seguire, puoi anche immediatamente cominciare a creare le tue raccolte ri-pinnando immagini che trovi già dentro Pinterest, oppure pinnare le immagini che ti interessano e ti piacciono direttamente dai blog e siti che visiti, collocandole ognuna nell’apposita bacheca che puoi anche creare ex-novo sul momento.

Io ne ho create una ventina pubbliche e qualcuna privata.

le bachece di pinterest - la guida definitiva

All’interno del tuo account puoi vedere quanta gente ti segue e puoi anche decidere di trasformarlo in account business, in questo caso avrai in dotazione le statistiche, degli insight abbastanza dettagliati dell’attività del tuo account.

Due dei punti di forza di Pinterest sono:

1. la ricerca

Cercare le cose su questo social è facilissimo, mettendo una parola o una frase nella barra in alto è facilissimo trovare proprio quello che stavi cercando, a differenza di Instagram e di Facebook dove le ricerche sono sempre un po’ un’incognita qui non ci sono rischi di non trovare le cose che ti servono o che ti interessano!

GUARDA ANCHE:   Scuole di creatività per negati su Facebook

Puoi cercare per singolo pin, per bacheche o per account.

2. l’indicizzazione

I pin e le bacheche di Pinterest sono indicizzate su Google velocemente e perfettamente, se fai una ricerca  su google, (per immagini e non solo) in particolare tra alcune categorie (ed esempio fai da te, arredamento, ecc.) vedrai che tantissimi risultati, tra i primi che ti appaiono, arrivano proprio da Pinterest.

Ovviamente puoi decidere di usare Pinterest anche dallo smartphone, c’è l’app ufficiale per tutti i sistemi operativi.

C’è anche il “pin button” che si può aggiungere al browser per pinnare facilmente e senza perdere tempo, ogni volta che visiti un sito con qualcosa che ti piace ti basta cliccare il bottoncino messo sulla barra del browser.

Un’altra possibilità che hanno blog e siti che vogliono usare Pinterest per promuoversi è di aggiungere un “pin button”direttamente sulle foto, si fa con plugin e affini per fare in modo che i visitatori possano pinnare ancora più semplicemente.

In pratica Pinterest è il social visuale della condivisione di cose belle e utili, della creazione di bacheche di contenuti tematici, interessante no?

A proposito, tu mi segui anche su Pinterest, oppure no?

Pinterest - cos'è e come funziona

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

3 Commenti ♥

  • febbraio 5, 2018

    mariacarla

    come te sono una amante di Pinterest da anni, ma solo ultimamente lo sto usando per il blog. Non ho ancora grandi risultati, ma piano piano vedo che arrivano

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 5, 2018

    Anna

    Da oggi ti seguo anche su Pinterest, grazie per la guida, sto cercando di apprendere il più possibile su questo social!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 5, 2018

    Alessia

    grazie a te che mi hai letto 🙂

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥