Recensione tessuto Vegatex la pelle vegana per creare + idee per etichette DIY

Siamo stati catapultati già a metà gennaio (mi sembra che l’estate sia finita ieri…) ed eccomi qui a ripartire dopo lo stop Natalizio che per me quest’anno è stato obbligato e molto più lungo del solito.

Sono pronta per riprendere la mia collaborazione con Opitec Italia con cui sono ormai tre anni che collaboro assiduamente e mi ci vedrete insieme fino a maggio, per poi fermarci un po’ in estate.

Opitec è ufficialmente il mio compagno di merende e di attacchi creativi e ogni santa volta che arrivano i pacconi (che ordino in modo compulsivo) è una festa, hanno proprio di tutto, anche i materiali e gli accessori per le tecniche più all’avanguardia.

Parlando di materiali nuovi e geniali non potevo certo non provare e parlarvi di Vegatex, un tessuto composto da una speciale miscela di cellulosa e lattice che sembra tessuto e anche pelle ma in realtà è carta con dentro le caratteristiche sia della pelle che del tessuto!

Recensione tessuto Vegatex la pelle vegana per creare + idee per etichette DIYRecensione tessuto Vegatex la pelle vegana per creare + idee per etichette DIY

Si trova in fogli o in rotoli come la carta e sembra un cartoncino un po’ spesso, per renderla più morbida si lava in lavatrice a 40°.

Non perde colore, né pelucchi e non si rovina per niente, anzi diventa più bella e più vissuta, dopo il lavaggio si può stirare con il ferro a calore medio come qualsiasi tessuto e torna liscia ma rimane sempre un pochino più morbida e somiglia di più alla pelle.

Seguimi anche su Facebook:

E’ ultra resistente a strappi ed usura proprio come un tessuto robusto o una ecopelle e poi si può: tagliare, cucire (senza necessità di piedini o aghi speciali), ricamare, dipingere, tingere, colorare, stampare (sia con la stampante sia con i timbri e i rubber), incollare, arrotolare, punzonare, embossare, tagliare con i plotter da taglio (come il fantastico SILHOUETTE CAMEO® 3 che in questo periodo è anche scontato e io gli sto sbavando dietro…) accoppiare ed abbinare a tessuti ed ecopelle e chi più ne ha più ne metta.

Insomma si può fare un po’ di tutto sopra a questo materiale e poi si può cucire o incollare per creare oggetti ed accessori molto interessanti, partendo dalle più classiche borse fino ad osare esperimenti estremi come i capi di abbigliamento.

Visto che siamo a Carnevale la prima idea che mi è venuta in mente sono dei costumi da Squaw e Indiano Pellerossa e questo tessuto è perfetto per realizzarli!

Ho già un miliardo di idee in testa ma online se ne trovano a decine anche se è un materiale nuovissimo, così ho pensato di metterne 10 qui sotto, in una Raccolta di Idee ispiratrice, casomai non ti fosse ancora venuta voglia di dilapidare in Vegatex il prossimo stipendio A bocca aperta

Recensione tessuto Vegatex la pelle vegana per creare

Idee ne potete trovare tante altre anche su Opitec cliccando qui, con tutti i diversi tipi di Vegatex da ordinare e ricevere a casa per cominciare a sperimentare questo nuovo tessuto geniale.

Sono tutte idee strepitose e anche facili da copiare, ma quella che a me è sembrata più utile per noi creative l’ho lasciata per ultima.

Visto che il Vegatex si può stampare e tagliare a piacere è proprio perfetto per creare le nostre etichette da cucire sui manufatti.

Quella in cui c’è il nostro nome, il logo e l’indicazione che quello che facciamo è rigorosamente fatto a mano con tanto amore.

Così ho cercato idee ed ecco un’altra carrellata di immagini ispiranti per creare le etichette in casa, senza più doverle ordinare ai servizi di stampa online oppure offline.

Recensione tessuto Vegatex la pelle vegana per creare + idee per etichette DIY

Le idee qui sopra arrivano dagli account Instagram di:

handmadebyt_ | fuchsndahoam | kymastyl | klararabella | echtcorious | jula_2015 | min_ziari | mamaninadesign

 

 

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment