Perché acquistare un oggetto fatto a mano (e come si diventa artigiane)

Questo post nasce da una storia e io ve la voglio raccontare.

Stavo cercando un regalo speciale per la mia mamma, siamo rimaste solo noi due in famiglia e siamo molto unite,  lei mi aiuta sempre sia per tutte le incombenze giornaliere (così io posso stare qui a lavorare 😉 ), sia con i bambini che sono da andare a prendere e accompagnare da una parte all’altra della città.

Lo stavo cerando ma non lo trovavo!

Volevo qualcosa di unico, elegante e pregiato, sapete che non amo troppo le cose che si vedono tutte uguali (le cose tutte uguali in tutti i negozi di tutte le città del mondo non fanno per me).

Non riuscivo proprio a trovare la cosa giusta ma è stata lei a trovare me.

Lei è Gladys di Creazioni by Golly che ha da pochissimo aperto il suo shop online di scialli e stole di seta dipinta a mano.

Ovviamente non potevo proprio prendere solo il regalo per la mamma e lasciarla scappare via, ho pensato di farle qualche domandina, anzi una vera e propria intervista in cui ci racconta come è arrivata fino qui e come fare la stessa cosa.

Seguimi anche su Facebook:

La sua storia è molto avvincente e i consigli utilissimi, quindi leggetevela tutta e ricordate che un accessorio per sé o per un regalo se è fatto a mano ha un valore inestimabile.

Perché acquistare un oggetto fatto a mano (e come si diventa artigiane)

Alessia – Raccontami cosa facevi prima di diventare “Creazioni by Golly” 🙂

GladysHo iniziato la mia carriera come aiutante stilista per una azienda allora molto importante e poi promossa come responsabile ufficio stile seguivo il bambino donna e uomo.

Dopo anni da stilista ho voluto ampliare la mia esperienza lavorativa e ho lavorato come product manager per marchi di prestigio come Vans, Portobello’s Closed e Best Company.

Anni dopo un’altra esperienza meravigliosa: ho iniziato  a seguire le griffe come Versace, Krizia e non per ultimo Armani, proprio per Armani seguivo le collezioni bambino, uomo e donna.

Una esperienza meravigliosa che è durata diciassette anni e mi ha dato la possibilità di lavorare a contatto con le maison e ha arricchito il mio background.

Sono stati anni intensi che hanno affinato gusto e il senso dei colori importante per chi deve coordinare collezioni di moda.

Poi è arrivata la meritata pensione ma mi mancava quel mondo caotico ma meraviglioso e perciò ho deciso di provare a coniugare la mia esperienza nel campo della moda con la con la passione per la pittura.

Alessia – Come hai deciso di metterti in proprio e come hai trovato l’idea giusta?

Gladys – Ho unito queste mie due passioni, ho iniziato a cercare il tessuto, poi i colori.

Infine mi sono messa a dipingere i primi foulard.

Sottoposti  ad amici poi a qualche negozio sono stata rincuorata dalle approvazioni e da qualche vendita e ho iniziato a fare mercatini dell’arte del proprio ingegno.

Perché acquistare un oggetto fatto a mano (e come si diventa artigiane)

Perché acquistare un oggetto fatto a mano (e come si diventa artigiane)

Alessia – Quali difficoltà hai incontrato e come le hai risolte (o le stai risolvendo visto che il tuo business è nuovissimo) ?

GladysLa difficoltà di coordinare la vita personale con questo nuovo lavoro, nel mio caso da ormai pensionata che si cura della propria famiglia, ma sull’altro piatto della bilancia ci sono le soddisfazioni, sono stata rincuorata da tante soddisfazioni.

Alessia – Cosa è stato più facile del previsto nel tuo nuovo cammino?

GladysNon c’è soddisfazione più grande di quando una cliente torna a comprare e mi riferisce la gratitudine e la gioia che ha provocato nella persona che ha ricevuto in regalo un mio foulard.

Ed eccomi approdata in creazionibygolly una esperienza che è appena iniziata e che mi serviva per misurarmi con un mondo più allargato rispetto al mercatino.

Alessia – Hai dei consigli per chi vorrebbe mettersi in proprio in ambito artigianale e creativo come hai fatto tu?

GladysBisogna metterci un po’ di coraggio e buttarsi. Sono incosciente? Non lo so.

So solo che le passioni non devono fermarsi con l’avanzare degli anni ma devono essere una spinta per sentirsi sempre “giovani”.

Voglio lasciare un altro piccolo consiglio alle amiche che ci leggono: non mollate mai, fate che i vostri hobby diventino per voi una fonte di soddisfazione e di gratificazioni.

Alessia – Hai dei nuovi progetti e nuovi prodotti che arriveranno?

Gladys – Ho tante idee per i miei prossimi lavori, allargare il campo delle stole con colori e finiture nuove e anche materiali nuovi come foulard in cotone da usare come bandana o fasce per capelli, per un ritorno agli anni 50 dedicato alle più modaiole.

Sicuramente la seta sarà sempre la principale protagonista essendo un materiale meraviglioso e insuperabile per chi in un foulard cerca la raffinatezza e eleganza.

Tra i miei progetti c’è anche quello di realizzare copertine per carrozzine neonati per un regalo che essendo fatto a mano e unico.

Alessia – Perché è diverso acquistare un foulard o un accessorio fatto a mano?

Gladys – I miei foulard li ho pensati ricordando le mozioni che ho provato indossandoli la prima volta,  ogni emozione è unica e diversa dalla successiva ed  ecco perché si sceglie di indossare un foulard dipinto a mano: distingue, nessuno lo avrà mai uguale.

E poi per divertirsi a trasformare un tubino nero o  una camicia con jeans in qualcosa di personale che non ha nessun altro.

Arriva l’estate e i miei foulard si possono usare anche come pareo, per rinnovare il costume dell’anno precedente ed avere un capo unico.

Una cosa che curo molto ė il packaging, il foulard viene messo in un sacchetto di organza con garanzia del dipinto a mano e le istruzioni per la manutenzione domestica, il tutto è contenuto in un sacchetto di organza e in un pacchetto di carta velina sempre dipinta a mano, con fiori e colori che richiamano il foulard riposto all’interno.

Perché acquistare un oggetto fatto a mano (e come si diventa artigiane)

Intervista finita e ricchissima, ma avete visto che meraviglia di regalo ho scelto per la festa della mamma?

Ho già adocchiato anche una sciarpina per me…

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

2 Commenti ♥

Lascia il tuo commento! ♥