Blogger per lavoro con passione: La formula magica per far crescere la tua pagina Facebook

Se sei una blogger sicuramente hai una pagina Facebook e vorresti vederla crescere a dismisura, succede la stessa cosa anche a me, avere una pagina che funziona e macina like e commenti è bellissimo, prima di tutto è divertente, puoi restare in contatto con chi ti legge sul blog (e non solo) e l’interazione è in tempo reale, tu scrivi una cosa e immediatamente hai un feedback dall’altra parte.

E’ bellissimo solo quando funziona, quando invece la paginetta langue e tu non sai che pesci prendere ti assale lo sconforto e allora via a cercare tutti i post immaginabili e possibili per capire come si fa a gestire una pagina facebook che funziona.

Io ho cominciato esattamente così e sui blog in giro per la rete c’è scritto di tutto ma soprattutto ci sono scritte sempre le stesse cose in modo ciclico ma soprattutto le critiche al nuovo algoritmo di quell’impunito di Zuck che ogni mese se ne studia una per affossare la reach delle pagine!

Vero che l’hai letto anche tu e ti sei disperata?

la formula magica per far crescere la tua pagina Facebook

In seconda battuta tutti parlano di quali sono i post migliori, saranno meglio i video o le foto? Si dice in giro che la “reach” dei link sta scendendo vertiginosamente, allora io metto la foto e poi il link lo metto nei commenti, così Facebook non se ne accorge! Non posso aumentare la reach se non faccio delle sponsorizzazioni a pagamento, devo pagare e non c’è storia.

Ecco, la prima cosa fa fare è lasciar perdere tutte queste congetture.

Seguimi anche su Facebook:

Tanto per cominciare ti sarai accorta che non ci sono articoli o libri su come gestire la pagina di un  blogger, tutte le analisi si basano sulle pagine di aziende, le aziende devono vendere dei prodotti o dei servizi e hanno delle esigenze differenti, delle strategie differenti e anche dei ritorni differenti.

In realtà i post migliori non esistono, esistono i post migliori per la TUA pagina e non è affatto detto che siano quelli che dicono tutti, trovarli è facilissimo e la formula è questa:

GUARDA ANCHE:   Proteggo il diritto d’autore con un watermark o no?

Like (interazione) = Strategia = quello che vogliono i lettori + creatività + community

Lascia perdere tutti questi discorsi campati per aria e concentrati sul fatto che Zuck vuole offrire agli utenti quello che desiderano e per capirlo continua a fare quei fastidiosi aggiornamenti ad un algoritmo che diventa ogni giorno sempre più complesso.

Noi che adesso abbiamo capito quanto sono idiote le congetture generaliste, su quali post è meglio usare, Zuck e i suoi aggiornamenti li dobbiamo ringraziare perché ci semplificano la vita, invece di arrovellarci su come è cambiato l’algoritmo (cosa che non capiremo mai, nessuno di quei “guru” lo capisce) ci basta concentrarci su cosa vogliono i lettori e darglielo!

E’ così semplice? Quasi…

Andiamo con ordine e guardiamo ognuna delle voci della formula magica altrimenti rischiamo di perdrci per la strada.

Il primo posto è “quello che vogliono i lettori”.

Come facciamo a capire cosa vogliono i lettori? Guardando i like e i commenti ma soprattutto le condivisioni, le condivisioni dei post sono ancora meglio dei like per tre motivi:

1. se le persone condividono il mio post sulla loro bacheca viene visto da tante persone in più, e i like (anche alla pagina e non solo al singolo post) fioccano A bocca aperta

2. se le persone condividono il mio post sulla loro bacheca anche l’algoritmo di Zuck se ne accorge e tra sé e sé si dice” wow che brava questa, il suo post piace e tanto, ora le aumento la reach” (si, l’algoritmo di Zuck pensa più o meno così A bocca aperta) e succede come sopra: i like (anche alla pagina e non solo al singolo post) fioccano.

3. le persone che condividono il post sulla loro bacheca fanno un’azione attiva importante, non cliccano solo il like ma si sforzano di fare un’azione più complessa per mostrare il mio post anche ai loro amici, questo vuol dire che mi amano davvero  A bocca aperta  e succede come sopra: i like (anche alla pagina e non solo al singolo post) fioccano.

Il succo di questi tre punti è che bisogna imparare a leggere gli insight, ma ne parlerò prossimamente altrimenti questo post diventa un trattato di 500 pagine.

GUARDA ANCHE:   Ti Piace Alessia scrap & craft? Seguimi…

A me qualche volta succede che le condivisioni superino i like e vuol dire che ho lavorato bene.

Quando abbiamo capito cosa vogliono i nostri lettori dobbiamo mettere nella formuletta anche quello che vogliamo noi, cioè la “creatività” perché per dare a loro quello che vogliono senza barare ma mettendoci dentro anche quello che vuoi tu ci vuole molta creatività, bisogna inventarsi delle cose belle, divertenti e utili, sempre di più e sempre di più. E’ una cosa faticosa (non per niente gestire i social è un lavoro vero e proprio) ma bellissima e divertente.

Visto che siamo blogger vogliamo che, oltre a mettere like e commenti, visitino anche il blog e magari lo leggano invece di guardarlo e uscire.

Per questo dobbiamo guardare il click dei post che hanno un link, anche in questo caso tutti i numeri che servono sono dentro agli insight, per capire cosa funziona e cosa no.

E’ il momento di cominciare a studiarli questi benedetti insight.

Il terzo ed ultimo punto cardine della formula magica è la “community” e quando dico questa parola intendo sia la community che devi riuscire a formare con i tuoi lettori e fan, sia quella che devi trovare con i colleghi, con altri blogger che ti sono affini per condividere e inventare nuove idee per interagire e far interagire le rispettive community.

Quante volte l’ho scritto community???

Vabbè hai capito, i punti da studiare per far crescere la tua pagina Facebook sono questi.

Sei arrivata fino in fondo a questo post lunghissimo? Complimenti, ci vuole un piccolo premio e se vuoi ancora approfondire l’argomento puoi iscriverti al Facebook4Blog Bootcamp, il mio allenamento su Facebook per blogger, ed è anche gratis 🙂

Clicca sul maxi bottone qui sotto per trovare il form di iscrizione e tutte le info, ci vediamo dall’altra parte…

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

8 Commenti ♥

  • settembre 9, 2016

    Daniela-Scuolainsoffitta

    Brava, Alessia. Un post utile e diretto. Mi hai fatto sorridere ma hai spiegato benissimo il concetto.

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    Kikky

    Bellissimo post, la penso come te… Grazie per i vari spunti

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    FRANCESCA MARIA

    brava, che bel post, davvero interessante =)

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    Susanna

    Grazie, ottimi spunti

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    Barbara Palermo

    Sono arrivata fino in fondo e… mi sento di aver vinto qualcosa! Sono d’accordo in tutto e per tutto su quello che hai dedotto, il difficile (da parte mia) è che quello che è nato come un hobby, un diario in cui raccontavo le ricette che uscivano dalla mia cucina, si sta trasformando in qualcosa che porta via davvero troppo tempo, una specie di secondo lavoro. Però… però hai ragione e quindi… comincio con l’iscrivermi al Facebook4Blog Bootcamp e… e poi si vedrà! Grazie!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    Romina

    Ciao Alessia, trovo il tuo post davvero interessante e sono completamente d’accordo con te: il numero di condivisioni è di sicuro l’indicatore più importante e la creatività beh… mi scervello continuamente per pensare a qualcosa di nuovo, di diverso e a volte, quando penso di aver fatto un lavoro magnifico le persone non mi si filano 🙂 Altre volte capita che nemmeno io sono tanto convinta di quello che propongo e, invece, il riscontro è altissimo!!!
    Credo di non capire i miei lettori 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    gloria

    bel post, davvero interessante!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 6, 2018

    khadi

    Io questo post lo avevo già letto, ma trovo che sia sempre infinitamente attuale e ci ho anche trovato dentro un sacco di cose nuove… forse solo perché è il mio sguardo che è cambiato dopo la bella sudata che mi sono fatta con la pagina durante questo anno e mezzo. Alla fine sono tutte cose pratiche che se non le metti in atto ti scivolano e non si fissano, per questo ti ringrazio davvero molto per il bootcamp che è tutta pratica : )

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥