Scuola di Uncinetto: come si leggono gli schemi grafici

Spesso mi preparo degli schemi grafici  per realizzare punti e progetti e li metto anche qui sul blog a vostra disposizione, però ci sono persone che hanno difficoltà a leggerli e spesso mi è stato chiesto di fare una lezione per spiegare come si fa.

Mi ci metto oggi e comincio col dire che per alcune cose è più facile leggere gli schemi rispetto alla spiegazione scritta (soprattutto se questa è piena di abbreviazioni che io odio), mentre in altri casi è più facile spiegare con le parole.

La cosa positiva degli schemi è che non hanno bisogno di una traduzione, non ci sono problemi di lingua perché i simboli sono universali o comunque dovrebbero riportare una “legenda” con le specifiche.

Prima di tutto cominciamo dai fondamentali: gli schemi per le lavorazioni in tondo si leggono dal centro verso l’esterno, quelli per la lavorazione lineare si leggono dal basso e partendo da sinistra a destra alla prima riga e poi alternando il senso nelle righe a salire.

Quelli per la lavorazione in ovale fondono le due regole, quindi si parte leggendo dal centro ma andando in lineare da sinistra a destra nel primo giro, mente poi si procede a spirale verso l’esterno nei giri successivi.

Scuola di Uncinetto: come si leggono gli schemi grafici

Detto questo ho preparato uno schema con i simboli principali, per averli tutti riuniti in un unico specchietto.

Seguimi anche su Facebook:

Però ricordate che questo è solo una traccia, mancano sicuramente molti simboli e bisogna tenere a mente che in alcuni casi i simboli cambiano e quindi bisogna fare riferimento esclusivamente alla legenda riportata accanto al disegno per non sbagliare.

GUARDA ANCHE:   Scrap & Craft: il meglio della settimana 31/2009

Aggiungo ancora una nota sui tanti schemi e pattern che girano online, molti sono delle palesi violazioni del diritto d’autore e moltissimi rischiano di essere deludenti perché anche se sembrano molto “professionali” poi si rivelano sbagliati in fase di lavorazione.

Fidatevi di chi gli schemi e i pattern li fa personalmente, li prova e li riprova e solo dopo la fase di test li propone gratis o a pagamento.

Se non siete sicuri della provenienza preparatevi a delle sorprese in corso d’opera e a dover adattare i punti nella realtà.

Per le domande sono a vostra disposizione nei commenti del post e buon lavoro 😀

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

3 Commenti ♥

Lascia il tuo commento! ♥