Scuola di Uncinetto: come si fa il filet, tutti i segreti

Era un bel po’ di tempo che volevo parlare di filet, finalmente ci riesco con questa nuova puntata della Scuola di Uncinetto per Negati.

Il filet è detto anche uncinetto a rete perché è proprio la rete lavorata con catenelle e maglie alte la base di tutto, quindi semplicissima perché non ci sono da fare punti particolari.

Lineare deve essere il lavoro, quindi semplice ma rigoroso nell’alternanza e nella regolarità dei punti.

Come dicevo la rete a quadretti vuoti è la base che si abbina ai quadretti pieni per comporre scritte, disegni e capolavori di tutti i tipi.

Scuola di Uncinetto: come si fa il filet, tutti i segreti

La rete a filet si ottiene sempre separando le maglie alte con due catenelle volanti.

Andiamo a vedere come si lavora la rete a quadretti vuoti:

Seguimi anche su Facebook:

1. lavora una catenella a piacere che sia sempre composta da un numero pari di punti più 1

2. punta l’uncinetto nell’ottava catenella dalla fine e lavora la prima maglia alta

3. adesso continua tutto il giro alternando una maglia alta con due catenelle.

Il quadretto pieno serve per disegnare, si alterna strategicamente al quadretto piano e in genere viene indicato con una X come quella del punto croce, anzi spesso (se sono in tinta unita) gli schemi del punto croce possono essere usati nel filet e viceversa.

GUARDA ANCHE:   Note personali sull’uncinetto tunisino (afghan crochet)...

Scuola di Uncinetto: come si fa il filet, tutti i segreti

Vediamo come si lavora il quadretto pieno:

1. lavora la prima maglia alta come per fare il quadretto vuoto

2. invece di fare le due catenelle lavora normalmente altre due maglie alte

3. questo è un quadretto pieno, formato da 3 maglie alte.

4. se dopo devi continuare con un quadretto vuoto ti basta fare 2 catenelle volanti, se il quadretto successivo è ancora pieno fai altre 3 maglie alte semplicemente di seguito.

Scuola di Uncinetto: come si fa il filet, tutti i segreti

La meraviglia di usare soli due punti di base semplicissimi e veder crescere lavori anche grandi come le tovaglie è incredibile ed è perfetta per chi è alle prime armi, l’unico segreto che bisogna sempre ricordare per il filet è che si devono fare punti molto regolari altrimenti il risultato finale tenderà a diventare un po’ sbilenco :mrgreen:

Prossimamente vedremo schemi e tutorial per fare progetti piccoli e grandi, restate in ascolto…

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment