Staffetta di BLOG in BLOG: perché bloggo? Pensieri sul blogging

Staffetta di BLOG in BLOG: perché bloggo? Pensieri sul bloggingNon è il 15 del mese ma oggi arriva una staffetta extra con un tema che tratto spesso: bloggare!

Questa volta saranno riflessioni personali sul come sono arrivata al blogging e sul perché amo tanto questa attività online, senza dimenticare i social network che la integrano perfettamente.

La mia passione per lo scrivere online arriva da lontano, dai tempi dell’università.

Dovete sapere che dopo aver finito il liceo ho deciso di scegliere una facoltà un po’ inusuale per una ragazza, soprattutto 20 anni fa, scelsi ingegneria.

Il campus era nuovissimo, c’erano aule spaziose e tante attrezzature a disposizione degli studenti, compresa una bellissima aula computer.

Ovviamente era previsto dall’ordinamento anche un esame di informatica, ma io non avevo mai visto un computer fino a quel momento.

Entrata nell’aula computer per cercare di capirci qualcosa e cominciare a studiare mi sono ritrovata insieme a ragazzi già esperti di programmazione, i “nerd” dell’epoca che già da bambini smanettavano con Vic20 e Commodore 64.

Seguimi anche su Facebook:

Inutile aggiungere che mi sono sentita molto scema a chiedere spiegazioni e ho pensato che dovevo trovare una soluzione diversa perché mi vergognavo troppo, avevo 20 anni e adesso darei una mano per tornare a quei tempi 😀

Insomma la mia pensata è stata di comprarmi un computer, avendolo in casa qualcosa sarei riuscita a capire no?

Detto  e fatto, comprato un desktop non me ne sono più separata, ho capito il funzionamento e mi sono tanto appassionata che la facoltà mi interessava molto meno, volevo imparare il più possibile e ci sono riuscita senza troppa fatica, mi piaceva troppo per arrendermi alle prime difficoltà.

La passione non si è mai spenta fino ad oggi, internet è arrivato solo alcuni anni dopo, nel 1998, e anche quella è stata una passione bruciante che non passa ancora.

Voi c’eravate online nel 1998? Vi ricordate com’erano diversi i siti e i primi blog? Però si scriveva tanto anche allora, impazzavano anche le mailing list, io ne avevo una su un tema che adoravo e scrivevo come una matta interagendo con gli altri iscritti (anzi inscritte perché eravamo tutte donne) e si facevano i primissimi meeting per incontrarsi di persona.

GUARDA ANCHE:   Cosa si può fare con due mollette di legno: porta tutto per la scrivania

Era tutto diverso ma era anche tutto molto simile, anche online quelli dei social network e dei blog sono solo ricorsi della storia anche se ci sono tante cose nuove e diverse.

Nel 1998 ho cominciato subito a scrivere per il mio sito, adesso non esiste più ma forse qualcuno se lo ricorda: www.nonnaelvira.com che era davvero dedicato alla mia nonna Elvira che adesso non c’è più.

Da quel primo sito sono nate altre idee e uno dei primi ecommerce veri e propri con registrazione alla camera di commercio e al Comune e la cosa incredibile che sia il sito che l’ecommerce li avevo creati tutti io a manina con il codice html come si faceva una volta…

Nel 2003 come costola di Nonna Elvira è nato www,mammasingle.org che ormai da anni ha una sua identità ben precisa e una piccola e affiatata comunità.

Adesso i blog che gestisco personalmente sono molti di più e quindi posso dire che sono una blogger compulsiva oltre ad essere una blogger professionista, bloggare è diventato il mio lavoro a tutti gli effetti da alcuni anni.

Per fortuna il fatto che sia diventato un lavoro non vuol dire che non sia anche la mia più grande passione, nella vita ho sempre fatto mia la frase di Confucio:

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche per un giorno in tutta la tua vita.

Non è facile scegliere sempre quello che ci appassiona come lavoro, bisogna impegnarsi molto per riuscirci, bisogna studiare sempre e scendere anche a compromessi qualche volta con la sicurezza o con la comodità di fare qualcosa di più “a portata di mano” anche se non piace.

Non è vero che non ci sono momenti di sconforto o di “stanca” e anche di paura, quelli ci sono per tutti ma con il lavoro che appassiona passano presto e si riparte più lanciati di prima, con nuove idee.

GUARDA ANCHE:   Uncinetto: scarpine unisex per neonati

Io non mi domando perché bloggo, bloggo perché non potrei farne a meno, è una passione, una valvola di sfogo e anche il mio lavoro.

Tappa extra giro della staffetta online di BLOG in BLOG in collaborazione con il gruppo Professione Blogger, tanti blog si passano il testimone parlando di un argomento comune, scelto di mese in mese.

Invece del giorni 15 del mese in questo aprile approda anche il 31 del mese ma, come sempre la staffetta, si snoda tra tante opinioni ed idee diverse su temi di attualità, di svago e di utilità, tutte da scoprire e da leggere.

Segui l’elenco dei blog per trovare altre idee e altri blogger interessanti, commenta, dì la tua sul tema di questo mese e, se hai un blog, puoi entrare a far parte del gruppo dei partecipanti (info direttamente sulla pagina di facebook):

179183_10200671631206010_809555052_n

1. Alessia scrap & craft – http://www.school-of-scrap.com

2. Cristina – http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/

3. Tiziana Learning is experience –http://laproffa.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

4. Federica MammaMoglieDonna http://www.mammamogliedonna.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog

5. Micaela Le M Cronache http://lemcronache.blogspot.it/search/label/Staffetta

6. Caos in Casa http://caosincasa.blogspot.com/2013/05/staffetta-di-blog-in-blog-1.html

7 Marta – Ufo’s mom http://www.ufomom.com

8. Federicasole – http://lamiadolcebambina.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20blog%20in%20blog

9. Parola di Laura www.paroladilaura.it

10. l’avventura di noi http://veramenteveronica.blogspot.it/

11. Cristina – http://lastranagiungla.blogspot.it/

12. Beat – www.mammaorachefaccio.com

13 Immagini in movimento http://www.movimentoimmagine.com/

14. Moira http://legioiedimoira.blogspot.it/

15. Liz http://ilblogdiliz.blogspot.it/

16. Appuntamenti CreAttivi http://appuntamenticreattivi.blogspot.it

17: Il mondo di Cì http://ilmondodici.blogspot.it/

18. Una Mammetta Pasticciona  http://unamammettapasticciona.blogspot.it/

19. Malanotteno! http://ma-la-notte-no.blogspot.it

20. Mamiblog.it – http://www.mamiblog.it/idee-creative/84-riflessioni-sul-blogging.html

21. Norma – http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/

22. Mammachecasa! – http://mammachecasa.blogspot.com

23. Bimbiuniverse – http://bimbiuniverse.blogspot.it

24. Simonetta la solita – http://www.blogallergico.it

25. Desy –www.letturealcontrario.com

26. Daniela Scuolainsoffitta – http://scuolainsoffitta.com/2013/05/31/perche-fidarsi-dei-consigli-di-un-blog

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

16 Commenti ♥

  • maggio 31, 2013

    Norma

    Complimenti per quello che sei riuscita a fare e tutto da sola!
    Mi piace l’idea che blogghi (si dice così?) perchè non ne puoi fare a meno, mi sa che mi sto prendendo anch’io questa malattia.
    Pure bella la massima di Confucio, è verissimo.
    Ciao

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Marta

    Terrò a mente la frase di Confucio! Grazie per la tua storia! Continuo il giro!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    francesca

    Bel post! Ognuno di noi sceglie di bloggare per un motivo e credo che da questa motivazione parta anche quello che ci si aspetta di ricevere dal proprio blog. Una considerazione però che va fatta, è che con Fb bloggare secondo me è stato un po’ trascurato: Fb è molto più veloce e intuitivo, mentre il blog è più “intimo” e dev’essere curato maggiormente. Forse, come in tutte le cose, quando ci sono novità si rischia di lasciare indietro cose che tutto sommato era bello mantenere…! 🙂
    Buona giornata!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    paroladilaura

    ma che bel post! E’ sempre bello scoprire il percorso fatto dalle persone, ancora di più se sono persone che si ammirano 🙂

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Certo che c’ero nel 1998 e anzi insegnare a fare “a manina” i siti web in HTML è stato uno dei miei primi lavori da universitaria e mi ha portata lontana… Un tempo così lontano ma vicino, hai ragione c’è continuità. ciao!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Bimbiuniverse

    Caspita ne hai fatta di strada e quanta passione traspare da questo post! Mi piace un sacco la frase che hai postato di Confucio, se non ti offendi la copiò perché a parte questo momento di “pausa” causa maternità svolgo un lavoro che non mi piace e mi pesa tantissimo e nella vita vorrei veramente riuscire a fare altro! Ciao

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Lavia

    Ciao Alessia, mi è piaciuta molto la descrizione della tua attività da blogger. Quando hai parlato della facoltà di ingegneria ho pensato a quella che ho frequentato io .. all’epoca, in quel di Bologna, si usava ancora il computer con le schede da compilare .. TERRIBILE. Ho iniziato ad usare internet nel 1996.. Ricordo l’emozione quando si riusciva ad aprire una foto, ci volevano dei minuti interi se era grande come il desktop !! 🙂 Grazie per la tua testimonianza.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Cristina

    Io nel ’98 sapevo solo che esisteva una cosa chiamata computer! Però ci accomuna una cosa entrambe abbiamo iniziato il percorso da blogger pensando alla nostra nonna 🙂 Buona giornata Alessia

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Mammadesign

    Ma che bello conoscere il tuo percorso, Alessia!
    Grazie del post, e di aver condiviso l’iniziativa!
    Dalia

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Alessandra

    Questa volta non ho partecipato alla staffetta, però ti leggo sempre volentieri. Pensa che io cominciai ad usare il computer nel lontano 1984, con il faticosissimo sistema DOS, ma solo da un anno ho aperto un blog, che,anche se per me non è un lavoro e neanche una passione così forte, è pur sempre una valvola di sfogo, come dici tu.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Federica MammaMoglieDonna

    che bello leggere la tua storia.. scopro qualcosa in più che non sapevo!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 31, 2013

    Letizia

    1998…mumble…mumble…sì, ricordo!
    E’ l’anno in cui sono andata via (diciamo scappata che è meglio ^_^) da casa dei miei genitori.

    A quei tempi non sapevo nulla di computer e tanto meno di internet; per me era veramente un oggetto misterioso che guardavo con sacro timore.
    Ho iniziato a navigare utilizzando il pc e la connessione della biblioteca comunale e…scrivevo gli appunti su un quaderno. Che inutile fatica!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • giugno 1, 2013

    la Cicala

    Beh, anch’io utilizzavo già Internet nel 1998, ma sono sempre stata un’utente passiva fino a pochi mesi fa quando ho aperto il mio blog.
    Si vede che tu sei molto più avanti!! Non avevo mai sentito l’espressione “blogger compulsiva” ma sicuramente rende l’idea… 😉
    C.I.C.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • giugno 1, 2013

    Palmy

    Davvero bella la frase sullo scegliere un lavoro che si ama! La annoto…

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • giugno 3, 2013

    Liz

    Mi piace sempre leggere le storie di come si è imparato a usare il computer e perché lo si usa; darei una mano (;-)) per venire a sbirciare il 1998 in rete=)

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • giugno 3, 2013

    Federicasole

    Sai che non sapevo di tutti questi tuoi spazi?vado subito a vedere, questa staffetta è un’ottima occasione per approfondire la conoscenza e l’amicizia!Complimenti per il tuo percorso!:-)

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥