Scuola di Uncinetto: il nodo d’inizio è una catenella oppure no?

Scuola di Uncinetto: il nodo d’inizio è una catenella oppure no?

Tra ieri e oggi sul gruppo Scuola di Uncinetto per Negati su Facebook  è capitato l’annoso dilemma del nodo d’inizio e della catenella, cioè il nodo d’inizio deve essere lavorato e conteggiato come una catenella normale oppure va stretto e non lavorato?

Su questa cosa ci sono due scuole di pensieri: chi lo lavora e chi no, online e offline si trovano tantissimi (e blasonati) tutorial e corsi di uncinetto che dicono e mostrano chiaramente la seconda ipotesi.

Purtroppo questi tutorial e corsi dicono una cosa non vera e che pur lasciando solo una piccola imperfezione nel lavoro, comunque lo rendono meno pulito ed ho fatto le foto per dimostrarvelo :mrgreen:

Qui a sinistra vedete i due tipi di lavorazione a confronto.

In alto il nodo d’inizio viene conteggiato e lavorato come catenella, il lavoro viene perfettamente dritto senza “sbavature”.

Seguimi anche su Facebook:

In basso il nodo d’inizio viene tirato fino alla chiusura e non viene lavorato e conteggiato tra le catenelle, il risultato è una sbavatura a sinistra data dal nodo che resta esterno rispetto al margine del lavoro.

Come dicevo sopra è una piccola cosa, un’imperfezione minima che si può anche non notare ma se mi conoscete sapete che sono una perfezionista, penso che il lavoro vada fatto sempre al meglio e questo piccolo accorgimento non costa nessuna fatica in più…

Io quindi conto il nodo d’inizio come una catenella, voi invece come lavorate?

Scuola di Uncinetto: il nodo d’inizio è una catenella oppure no?Scuola di Uncinetto: il nodo d’inizio è una catenella oppure no?

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

7 Commenti ♥

  • giugno 12, 2013

    Alessandra

    Si, anch’io lo conteggio e lo lavoro, altrimenti resta la “codina”!

  • giugno 12, 2013

    Simona

    E quando si fa una catenella per girare il lavoro, poi si lavora nella prima maglia che si incontra o si salta e si punta l’uncinetto nella seconda?

  • giugno 13, 2013

    Alessia

    @ Simona:
    questo è un altro dubbio frequente e legittimo: ho spiegato l’arcano qui: http://www.school-of-scrap.com/2012/facciamo-insieme-il-segnalibro-fantasmino-alluncinetto/

  • gennaio 21, 2014

    marvittina

    io lo lavoro, adesso con questa spiegazione mi sento confortata

  • gennaio 22, 2014

    Vita da Stre...mamma!

    Io a volte lo lavoro a volte no. Dipende da come faccio il primo cappio: se riesco a farlo direttamente con l’uncinetto lo calcolo come punto, se invece lo faccio con le dita mi viene automaticamente un cappio col nodino e quindi non lo conto.
    Però indubbiamente il lavoro è più “pulito” lavorandolo come punto.

  • luglio 15, 2014

    Marina Rita

    Da te c’e’ sempre da imparare

  • […] cosa importante da ricordare è che il nodo d’inizio è una catenella e non bisogna stringerlo come spesso si vede, ma lasciarlo morbido e […]

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.