Scuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormire

Scuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormire

Ormai sono un bel po’ di settimane che mio figlio Leon mi chiede di costruire per lui una mascherina per dormire.

Solo ieri sono riuscita a trovare il tempo e la tranquillità per cucire questo piccolo oggetto, un po’ mi vergogno perché già tante volte all’ora della nanna lui mi apostrofava con un “Mamma, stai lavorando alla mia mascherina???”.

Finalmente è pronta!

Per costruirla ho preparato una “dima” in cartone e ho usato due tessuti riciclati, da un lato un doppio strato ricavato da una vecchia magliettina di cotone che Leon e Lapo usavano da piccini, dall’altra una tela di cotone beige chiaro ricavata da un paio di pantaloni che Lapo mi ha stracciato a scuola, ovviamente pochi giorni dopo averli acquistati…

Come faccio sempre ho tenuto le pezze con l’idea di riutilizzarli al momento giusto, ho la casa un po’ intasata di filati e tessuti di riciclo ma proprio non ce la faccio a buttare le buone pezze di tessuti naturali.

Seguimi anche su Facebook:

E’ un progettino molto semplice.

Il trucco è prepararsi prima il modello di cartone, io ho usato un cartoncino largo circa 18 cm. e sopra ho segnato due tondi, distanziati di circa 2 cm., con un barattolo.

Poi a mano libera li ho uniti con due curve più strette in corrispondenza del naso, disegnando una semplicissima mascherina.

GUARDA ANCHE:   Swap speciale Christmas Agosto: quinto arrivo

Ho ritagliato.

Poi ho accoppiato le stoffe doppie (così con 4 strati anche se sono sottiline non ho avuto bisogno di nessuna imbottitura) dritto contro dritto.

Le ho fermate con 4 spilli, ho appoggiato sopra il modello di cartone e l’ho ripassato intorno con una matita morbida.

In corrispondenza con le due estremità laterali ho infilato sotto l’elastico (al centro dei 4 strati di stoffa) e l’ho fissato con altri due spillini.

Sopra al disegno a matita ho cucito tutto intorno con la macchina da cucire (se non avete la macchina potete anche cucire a mano con il punto indietro) lasciando solo una piccola fessura.

Ho ritagliato la stoffa tutto intorno alla cucitura lasciando un bordino di poco meno di un centimetro, ho rivoltato attraverso la fessura non cucita, ho stirato bene in modo da stendere il tessuto e ripiegarlo all’interno in corrispondenza con la fessura senza punti di cucitura.

Ho ancora cucito tutto intorno alla mascherina lasciando anche in questo caso un bordino di circa mezzo centimetro, ed ecco terminato il mio lavoro, semplice vero?

E’ un’idea regalo perfetta per tutti, grandi e bambini, maschi e femmine (magari per la festa della mamma?), più la guardo e più mi piace e scommetto che Lapo ne vorrà una anche lui :mrgreen:

Scuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormireScuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormireScuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormireScuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormireScuola di Cucito: sleep mask, facciamo una mascherina per dormire

Guarda anche:

GUARDA ANCHE:   Regali e lavoretti: i portafotografie con i sassi
Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana
Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

1 Commento ♥

Lascia il tuo commento! ♥