Orecchini e monachelle faidate, esperimenti con acciaio inox

Orecchini e monachelle faidate, esperimenti con acciaio inoxIeri sono andata un po’ in giro a cercare una piccola incudine e un martello adatto a martellare.

Non l’ho trovata (l’incudine piccolina) e adesso sto martellando su un grosso sasso liscio, però questa sera un amico mi ha costruito una cosa con legno e acciaio, appena me la porta la provo e poi vi racconto se ho risolto la questione “battitura” metalli :mrgreen:

Però nei vari negozi dove sono stata ho trovato dei fili di acciaio inox e di acciaio armonico e così non ho saputo resistere, li ho presi e ho fatto le prime prove, a parte il fatto che mi sono anche martellata un dito e che ho fatto delle cosine proprio semplici semplici, il risultato non è affatto male.

L’acciaio è bello a vedersi quanto l’argento (anzi forse di più), non fa ossido e contiene percentuali di nichel piuttosto basse (intorno al 10%).

Viste queste ottime caratteristiche sto facendo alcune prove anche perché io non sono un soggetto allergico ma alcuni metalli mi fanno comunque venire uno sfogo ai lobi, ora voglio tenere l’acciaio inox per qualche giorno e vedere come va, per ora ce l’ho da alcune ore e sembra che vada tutto benissimo…

L’unico inconveniente che ha è che è molto più duro del rame e dell’ottone, quindi piegarlo è più difficile, però quando viene battuto diventa molto rigido e resistente quindi non c’è molto meno il rischio di rovinare i bijoux tirandoli, sono più robusti anche con fili sottili sotto al millimetro di diametro…

Seguimi anche su Facebook:

Orecchini e monachelle faidate, esperimenti con acciaio inox

Orecchini e monachelle faidate, esperimenti con acciaio inox

Guarda anche:

GUARDA ANCHE:   [quote] se tu dai un’idea a me…
Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

Be first to comment