Scuola di Cucito: un metodo semplice per ricamare nomi e sigle

Siamo ancora in tema con il Back to School, si preparano i corredini per la scuola e l’asilo e viene fuori l’esigenza di ricamare i nomi sui vari accessori…

C’è la possibilità di farlo a mano libera con la macchina da cucire, come vi ho raccontato e mostrato in Scuola di Cucito: ricamare a mano libera con la macchina da cucire, però ci vuole molta manualità per farlo bene, altrimenti si rischia di fare una schifezza…

Da qualche tempo sto studiando un metodo semplice per farlo velocemente con la macchina da cucire e SENZA togliere il piedino.

Vengono fuori solo forme geometriche e scritte in stampatello, niente di elaborato o artistico, ma è alla portata di tutti, anche mia :mrgreen:

Il segreto è usare lo zig zag fitto fitto e fare delle lettere (o delle forme) molto squadrate e sempre maiuscole, anche nel caso di lettere come la S o la O bisogna riportare tutto alle righe rette, niente curve di nessun tipo.

Seguimi anche su Facebook:

Si può ricamare anche direttamente sul tessuto senza uno schema, ma almeno per le prime volte è meglio fare la scritta prima su carta velina, da fissare sul retro del tessuto con pochi spilli, ed usare come forma da riprendere.

Poi si parte con la macchina da cucire normalmente e ci si ferma ad ogni angolo, ruotando il tessuto per seguire il disegno riportato sulla carta.

GUARDA ANCHE:   Lavoretti di primavera: volo di farfalle origami

In pochi passaggi, e pochissimi minuti, ecco il nome ricamato, essenziale ma efficace 😀

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

1 Commento ♥

  • settembre 9, 2012

    Paty

    bellissima idea!! Però mi vien da ridere pensando di dover ricamare nomi lunghi (e non le loro abbreviazioni), come il nome di mio figlio “Massimiliano”! Comunque fattibilissimo.
    Grazie del suggerimento (non più valido per i miei figli ormai ultra trentenni…)
    baci e fusa
    Paty

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.