Giveaway e legge italiana: sono vietati, tutti chiusi!

Apprendo oggi che, nei giorni scorsi, alcune persone (privati e non aziende) sono state denunciate per dei giveaway indetti su Facebook e su youtube.

Denunciate al ministero dello sviluppo economico in base alla legge sui concorsi a premi che equipara i blog-candy, giveaway, ecc. a veri e propri concorsi a premi come quelli organizzati dalle grandi multinazionali!

La delusione e il malcontento sta ovviamente serpeggiando online e molti giveaway vengono chiusi in anticipo per la paura di incorrere nelle salatissime multe (da 50.000 euro a 500.000 euro).

Ammetto che la paura è arrivata anche a me, per regalare qualcosa di mio a qualcuno di voi ecco la trafila richiesta: ogni blogger per fare le cose secondo questa legge dovrebbe registrare il concorso davanti ad un notaio con un costo minimo di 400,00 euro e poi fare l’estrazione davanti allo stesso notaio (con ulteriori costi immagino), otre a mandare documentazione al ministero pagando alcune tasse (di cui non conosco l’imposto), va da sé che è folle anche solo pensarlo.

Mi sa che la libertà ci sta scivolando via dalle dita…

Purtroppo, in relazione a questa cosa assurda, mi trovo costretta (con mio grande grande GRANDE rammarico) ad annullare i regali estemporanei e a modificare il Craft Contest eliminando i premietti, mantenendo l’invito per voi a mandarmi i vostri punti inventati, vorrei comunque realizzare il pdf con foto e spiegazioni di nuovi punti a crochet che arrivano tutti da creative italiane, mi supportate?

Seguimi anche su Facebook:
GUARDA ANCHE:   Ti piacciono i Gelly Bangles? Uno in regalo per…
Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

28 Commenti ♥

  • marzo 6, 2012

    lucyinvacanzadaunavita

    hai detto giusto, che tristezza!!! possibile che noi italiani si debba soccombere sempre sotto quintali di burocrazia? che palle!
    grazie per la segnalazione!
    Lucia

  • marzo 6, 2012

    Chiara - Ideekiare

    No comment… 🙁
    Chissà se anche i Pif rientrano in questo contesto…

  • marzo 6, 2012

    Simona

    Ciao Alessia, forse ti può interessare questo articolo di oggi (ammesso che tu non l’abbia già letto):
    http://www.dimmicosacerchi.it/forum/dubbi-domande-vf372/giveaway-e-normativa-ministero-sviluppo-economico-vt41279.html

    A presto 🙂
    Simona

  • marzo 6, 2012

    DanielaC.

    …han detto bene prima di me, che tristezza!!!
    io sto imparando grazie a te a lavorare all’uncinetto, spero che il tuo appello venga accolto dalle altre creative, anche se l’unico incentivo a questo punto sarà “solo” aver aiutato qualcun altro ad imparare!!! certo, finchè non tasseranno anche il buon cuore e l’altruismo, si intende!!! se andiamo avanti così…

  • marzo 6, 2012

    Simona

    Se interessati ad aderire ad una raccolta firme sulla questione ecco il link:
    http://www.dimmicosacerchi.it/forum/dubbi-domande-vf372/giveaway-e-normativa-ministero-sviluppo-economico-vt41279.html

  • marzo 6, 2012

    kiakim

    scherzi vero!!?!?!? ma è assurdo..

    è un regalo tra privati cittadini..un concorso fatto in tranquillità…senza secondi scopi o per lucrarci sopra.

    La legge relativa a questa novità quale sarebbe???

  • marzo 6, 2012

    Helena

    ti metto questo link visto che oggi ne stanno discutendo molto anche le blogger e youtubers di trucco:http://goldenvi0let.blogspot.com/2012/03/lannosa-questione-dei-contestgiveaway.html
    qui sembra che il problema sia solo quando si è imprenditori e si fa pubblicità ai propri prodotti..purtroppo è uguale alla questione sulla vendita on-line, la legislazione non c’è o non considera questa “novità”..e poi so che su youtube era nata già da tempo la questione burocratica ma vedo che vengono fatti ancora senza problemi questi giveaway (da case cosmetiche che appunto così aggirano la legge..) per il resto vedremo..

  • marzo 6, 2012

    Alessia

    Ragazze ho letto tutto e non sono d’accordo, leggendo la legge non è scritto che se non si fa pubblicità ad aziende il giveaway o candy si può fare, l’unica esclusione certa è per regali che hanno un valore esiguo (si parla di 1 o 2 euro totali…)
    @ Chiara – Ideekiare:
    no, i Pif di sicuro non rientrano, almeno quelli!

  • marzo 6, 2012

    silvia

    Altro che tristezza…. questa è una assurdità; come sempre in Italia si va a punire la gente per bene e le iniziative senza scopo di lucro, mentre chi dovrebbe stare in galera gli anni …esce dopo un mese. Vergogna!

  • marzo 6, 2012

    Chiara - Ideekiare

    @ Alessia:
    Grazie Alessia

  • marzo 6, 2012

    Francesca-kinà

    Ciao Alessia, avevo indetto proprio oggi il candy visto che il mio blog ha compiuto 2 anni…ma ora sospendo tutto!! Ho linkato il tuo post così anche altre persone che sono intenzionate a partecipare possono leggere il tuo articolo. Ora cercherò di informarmi meglio, ti ringrazio ancora moltissimo Francesca

  • marzo 6, 2012

    Claudia & Topastro

    …sono rimasta a bocca aperte e sto cercando di capire se è uno scherzo…
    No perchè proprio per lunedì avevo in programma di lanciare un giveaway. Niente oggetti preziosi, nè offerti da una ditta famosa. Due piccoli doni offerti con il cuore da una persona che conosco. Un giveaway per fare pubblicità a un’Associazione. Vuoi dirmi che devo annullarlo? Sono arrabbiata! Come è possibile? Io o un’altra persona decidiamo di fare un regalino, piccolo, ai lettori di un blog e ci viene impedito? Mi vien da piangere…

  • marzo 6, 2012

    amelia

    ma che brutta cosa…io grazie ai giveaway ho conosciuto un sacco di blog interessanti e gente che offre le sue creazioni per pura generosità…pensate quest’anno una famosissima illustratrice mette in palio tre sue meravigliosi libri…bene, io sono fra le fortunate e ne vinco uno. l’illustratrice in questione viene a sapere che sono un’insegnante e mi chiede quanti alunni ci sono nella mia classe. dopo un pò di giorni arriva un pacchetto con 23 (dico 23) libricini bellissimi per bambini! se questo è lucro be!!! ripeto: è generosità, voglia di condividere…
    Amelia

  • marzo 6, 2012

    Chiara

    🙁

  • marzo 7, 2012

    vanessa

    davvero ridicoli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • marzo 7, 2012

    Alessia

    COMUNICAZIONE DI SERVIZIO PER CHI HA VINTO UN GIVEAWAY &. C. GIà CONCLUSO: i regali già assegnati arrivano tutti, non temete 😉
    Ho annullato solo quelli futuri almeno finchè non faccio un po’ più di chiarezza sulla cosa…

  • marzo 7, 2012

    lisse

    Io a dire il vero ci andrei più cauta; ho letto il testo della normativa in questione (qui: http://www.unplitoscana.it/FISCO/DIPFISCALE/lotterie/DPR430C.htm#art1) e mi pare evidente dalla terminologia usata, che si riferisce a imprese, ditte, aziende, e non ai blog candy e giveaway “caserecci”. Infatti si parla di consumatori, di finalità pubblicitarie dirette a far conoscere ditte, aziende, insegne o marchi. Insomma, tutta una terminologia che rientra nel diritto commerciale e industriale, e che non può applicarsi ai blog amatoriali.

  • marzo 7, 2012

    Alessia

    @ lisse:
    normalmente sarei assolutamente d’accordo con(e mi sembra anche l’interpretazione più sensata) ma se il blog non è amatoriale ma professionale? Oppure se è amatoriale ma ha ADsense e piccole sponsorizzazioni? Oppure se il giveaway è offerto da un’azienda commerciale (seppure piccola)?
    Come dicevo in altra sede io spero ardentemente che si faccia chiarezza e che queste preoccupazioni siano completamente smentite…

  • marzo 7, 2012

    lisse

    @alessia: concordo con te che la normativa non è affatto chiara. Io penso che l’interpretazione corretta sia quella che limita l’applicabilità alle sole attività imprenditoriali – quindi sì, il problema sussiste per un blog professionale, ovvero legato alla vendita di prodotti o servizi.
    Non credo che un blog con adsense sia un’attività imprenditoriale; ma queste cose le sto desumendo dal linguaggio usato e dalla “ratio” (ovvero, la ragion d’essere) della normativa. Poi ciò non toglie che un giorno il ministero si svegli e dia un’interpretazione estensiva della normativa (come hanno fatto col canone rai, intepretando la norma fino a costringere anche chi possiede solo un pc a pagare il canone), ma onestamente mi pare difficile.
    Non prendere le mie parole per oro colato: è la mia personalissima opinione, che deriva da una conoscenza non approfondita della vicenda. Sarebbe interessante sapere chi è stato sanzionato, quando, perchè e che tipo di giveaway aveva organizzato. Solo così potremmo dare un giudizio più completo.
    Spulciando la norma, comunque, ci potrebbe essere una scappatoia: i concorsi a premio (vedi art. 2) sono quelli in cui – in parole povere – l’assegnazione del premio dipende dalla sorte, o da risposte a quiz/domande/pronostici – se il premio venisse deciso in base ad altri criteri, tra cui, ad esempio, l’insindacabile giudizio del blogger, non si potrebbe definire l’operazione un concorso a premi. 😉
    Altra scappatoia, di limitata applicazione, è quando per il concorso si richiede di produrre un’opera “artistica”: in tal caso la disciplina non si applica (vedi sfide varie in cui si deve produrre una pagina di scrapbooking per concorrere al premio).

  • marzo 7, 2012

    Silvia C.

    Ragazzi se vi va di dire la vostra qui https://www.facebook.com/notes/copyright/volete-premiare-i-vostri-fan-siete-perseguibili-a-norma-di-legge/10150574238471975 siete i benvenuti! Anche alcune delle persone coinvolte hanno commentato, l’ambiente si sta ribaltando, c’è molta tensione, se Lisse ci aiutasse a far chiarezza una volta per tutte sarebbe importantissimo, comunque al momento vi posso confermare che sono state colpite artigiane provviste di partita iva, dunque aziende, e non hobbysti….
    In particolare il cavillo che non riusciamo a capire è quello della territorialità. Il Ministero nelle lettere che ha mandato sostiene che trovandosi all’estero il server di facebook (e probabilmente è così anche per quello di blogger…) allora si è fuori dai limiti dello Stato italiano….

  • marzo 7, 2012

    Alessia

    @ Silvia C.:
    ho letto questa cosa e in effetti non l’ho assolutamente capita, se il server è fuori dallo stato italiano allora che rpoblema c’è? Eventualmente non dovrà sottostare alle leggi italiane no? °_°

  • marzo 9, 2012

    lisse

    sospettavo che il problema si ponesse per blog e giveaway “professionali”.
    Io ribadisco però che questa normativa si applica per giveaway/concorsi con risposte a domande oppure con estrazione a sorte; si potrebbe, tanto per cominciare, evitare questo tipo di meccanismo per non incorrere in sanzioni; altra cosa che dovremmo valutare e approfondire è il premio “di modico valore”. Anche in questo caso la normativa non si applicherebbe.

  • marzo 9, 2012

    Silvia C.

    Alessia la penso esattamente come te -.- comunque diversi avvocati che stanno seguendo il caso stanno studiando tutto in modo approfondito, prima o poi si arriverà al dunque, al momento mi hanno segnalato quest’altra news http://passionebijoux.blogspot.com/2012/03/aggiornamento-sui-giveaway.html

    Lisse due delle ragazze che hanno ricevuto la lettera offrivano dei buoni sconto, e come sicuramente sai i buoni sconto non sono valutati come premio, di conseguenza se si regala un buono sconto non si dovrebbe classificare il gioco come un concorso a premio, ma che ti devo dire? E’ tutto un grosso mucchio di contraddizioni……

  • marzo 12, 2012

    lisse

    ho letto il link segnalato da silvia e sono rimasta basita! Nella risposta ufficiale la signora del Ministero dice, in buona sostanza, che la legge è applicabile anche ai blog amatoriali, non professionali? Oppure ho capito male io?

  • marzo 12, 2012

    Alessia

    @ lisse:
    si si hai capito bene, anzi dice che siccome la legge è fatta per le aziende solo loro possono dare premi e che quindi i blog amatoriali sono TUTTI fuorilegge, salvo regali entro 1 euro, anch’io sono basita!

  • marzo 12, 2012

    Silvia C.

    Attenzione che siano fuorilegge comunque è una deduzione della suddetta signora. La signora ha anche deciso che il minimo valore è di un euro ma in realtà ancora non è stata trovata nessuna legge (a parte un articolo del codice civile che però si riferisce alle DONAZIONI) che spieghi in funzione di cosa si possa determinare il minimo valore….
    In realtà la legge che regolamenta i concorsi non parla affatto di persone fisiche, dice che i concorsi possono essere fatti dalle aziende, cosa questa che può essere interpretata in diversi modi. I privati non possono in senso assoluto? I privati possono fare quello che vogliono? I privati devono sottostare alle medesime regole? Potremmo parlarne per ore, rispondendo a tutte le domande, ogni risposta sarebbe in perfetto accordo con la legge ma ogni risposta contraddice le altre…..
    Benvenute Signore, vi presento la legge italiana :)))
    Speriamo solo che gli avvocati che stanno lavorando riescano a difendere le ragazze e tirarle fuori da questo guaio. Fondamentalmente sapere di non poterne fare non mi cambierebbe nulla, ma spero davvero che le persone coinvolte riescano a risolvere nel migliore dei modi perché non riesco nemmeno a immaginare lo stato di panico e disperazione a ritrovarsi a dover pagare una simile multa per una cosa così stupida poi….fosse un reato grave lo potrei capire, ma per una simile sciocchezza è davvero assurdo.
    Comunque ho notato che c’è gente che se ne frega, continuano ad aprire giveaway come se nulla fosse…. onestamente ho fatto il mio, condiviso questo post di Alessia e molti altri link, persino la pagina del sito del ministero in cui si parla di questa legge. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Prima della scorsa settimana chi ha avuto questa batosta non sapeva, chi riceverà lettere dal ministero d’ora in poi, non avrà nemmeno la mia comprensione perché quasi tutti se ne stanno proprio fregando!

  • marzo 12, 2012

    Claudia & Topastro

    Silvia C: anche io ho notato che molti stanno continuando a proporre giveaway ma penso che la maggior parte dei blogger non abbia letto la notizia. Io l’ho appresa tramite 4/5 dei più di 200 blog che leggo, quindi un numero davvero basso. Due blogger che conosco bene hanno indetto un giveaway, le ho avvisate per mail e loro lo hanno annullato. Non sapevano nulla…

  • […] hai letto il mio post GIVEAWAY E LEGGE ITALIANA: SONO VIETATI, TUTTI CHIUSI! sai che in Italia finora i giveaway (o blog candy) erano considerati come concorsi a premio invece […]

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.