Vendere craft: ho testato Babirussa

Nei mesi scorsi ho scovato un nuovo servizio per vendere e comprare design handmade, sono stata a girarci intorno per un bel po’ e poi ho deciso di testarlo dall’interno, si chiama Babirussa.it, l’avete già sentito?

Già il nome mi aveva incuriosita così ho cercato un po’ di informazioni anche su quello e ho scoperto che il “babirussa” è un animale, una specie di piccolo cinghiale un po’ strano che vive in alcune isole dell’arcipelago malese, pare che lo staff di Babirussa.it l’abbia scelto come simbolo proprio perché è un animale unico e particolare, esattamente come l’handmade è unico e particolare e non ha niente a che vedere con le produzioni “in serie”.

Mi sembra che abbiano centrato nel segno e questo simbolo è simpaticissimo sia per la filosofia che ci sta dietro, sia per il disegno che lo rappresenta e se volete leggere qualche notizia di più la trovate in Un cinghialotto come simbolo.

Per capire bene come funziona il sito ho creato un negozio, in modo da vedere bene il pannello di controllo e le funzionalità sia per chi vende che per chi compra, non vi racconto nel dettaglio tutto il procedimento in questo post introduttivo ma magari prossimamente…

Accanto al sito, che è un mercato online per artisti ed artigiani, c’è un blog che quasi giornalmente pubblica articoli sui creativi che fanno parte del sito, sugli oggetti e su temi interessanti come concorsi, iniziative e idee.

Seguimi anche su Facebook:

I punti interessanti per i venditori sono tanti, quelli che mi sono piaciuti di più sono:

GUARDA ANCHE:   MissHobby, l’alternativa italiana a Etsy per vendere craft?

1. un carrello avanzato con la possibilità di ordinare, in una sola sessione, più oggetti di più venditori diversi e pagare tutto in una volta, senza sprechi di tempo.

2. un widget per il blog con cui mostrare gli ultimi quattro articoli inseriti nel negozio.

 

3. la possibilità di dividere i propri articoli in “reparti”, in modo da organizzarli nel modo migliore

4. la possibilità di personalizzare aspetto e descrizione del proprio shop

5. la possibilità di inserire un messaggio personalizzato per i propri clienti e quella di mettere il negozio in “modalità vacanza”

6. la possibilità di personalizzare le opzioni di pagamento e spedizione.

Direi che per un sito nato solo nel settembre 2010 ci sono un bel po’ di cosine interessanti e pare che altre ne arriveranno nel 2011, staremo a vedere e nel frattempo leggetevi anche A proposito di Babirussa per capire qualcosa di più di chi sta dietro al progetto.

Ovviamente trovate Babirussa anche su Twitter e su facebook, vi basta digitare il nome per trovarlo e seguirlo.

Appena ho altre novità ve le racconto 😀

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

8 Commenti ♥

  • febbraio 3, 2011

    Helena

    mi sembra di averne già sentito parlare ma adesso ci faccio volentieri un tour più approfondito..anche se la prima cosa che mi ha colpito è questa: perchè le homepage dei siti di vendita di handmade italiani hanno tutte la stessa struttura?..anche se già la presenza degli ultimi oggetti in alto con la possibilità di andare avanti e indietro con le frecce e una vetrina che non sembra messa a caso cambia molto le cose!! e ho anche già trovato alcuni oggetti davvero originali come dei cosmetici alla lavanda, la cosmesi homemade in italia non è ancora molto sviluppata nelle vendite come all’estero..vedremo..intanto aspetto di sapere cosa ne pensi!! ciao ciao!!

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 3, 2011

    linda conilcuoreelemani

    ammetto che non l’avevo mai nemmeno sentito nominare a allora… grazie alessia per la segnalazione per averlo testa! in effetti cade a fagiolo perchè sto pensando di aprire anche io il mio negozietto, la cosa non è imminenete perchè voglio prendermi il tempo per conoscere i vari siti che offrono il servizio e capire quale fa al caso mio! grazie, ciao.
    linda

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 3, 2011

    Alice

    Dunque , babirussa lo avevo conosciuto a settembre ma ho aspettato un sacco per comprare perché ci sono tanti siti che nascono e poi chiudono ,però a natale ho comprato un paio di regali ed è andato tutto bene ma prima mi ero letta le istruzioni dettagliate e soprattutto le info sulla società. Rispetto ad altri per esempio mi piace il fatto che babirussa sia un srl ,perchè la partita iva che hanno altri non mi sembra stabile ( se uno crea una società ci sono più tutele legali per chi la fa e chi vende e compra ) ,e comunque ci vado spesso e velocemente vedo sulla vetrina le cose nuove e se mi piacciono ,tanto comunque anche se compri non si paga nulla. Ho provato anche a partecipare a due concorsi di cui parlavano nel blog ,vorrei aprirci un negozio e mi sembra convenga (paghi il 10% solo se vendi ) … non so mi pare carino vediamo!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 3, 2011

    vannalisa

    Ciao Alessia,
    io lo conoscevo perché hanno linkato un mio post tempo fa e, ovviamente, sono andata a verificare di che tipo di sito si trattasse. Sembra interessante e seguirò con interesse gli eventuali ulteriori articoli che vorrai dedicargli. Una domanda: conosci le statistiche del sito? Numero di visitatori, transazioni eseguite, presenza all’estero? Mi piacerebbe conoscerli … :-))))
    Un abbraccio.
    Vannalisa

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 4, 2011

    Désirée

    Interessante, io personalmente non ne avevo letto da nessuna parte ma da ciò che scrivi non sembra male, ci sono diverse opzioni utili per chi vende e, anche se ho dato solo un’occhiata veloce, tante cose carine per chi compra.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 4, 2011

    unideanellemani

    @ vannalisa:
    Anche a me hanno linkato qualche post.
    Ma non ho approfondito.Mi avete incuriosito però adesso…

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 5, 2011

    nick

    ciao a tutte
    io lo sto usando da un po’per vendere e devo dire che non mi trovo male anche se finora non ho realizzato nessuna vendita ma comunque non dispero anche perche’ vendo cose particolari che non sono facili a prescindere… in tutti i casi se state pensando di aprire un negozio online babirussa e’ un’ottima scelta

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 8, 2011

    Floriana

    Grazie Alessia che meraviglia! …un gran bel sito per quello che ho potuto vedere. Approfondiremo e nel frattempo seguiamo il tuo test! Ciao

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥