[tutorial] come si fanno i fiori a crochet?

Chi mi segue da un po’ di tempo sa che io difficilmente lavoro a crochet in modo “organizzato”, per preparare i pattern devo quasi farmi violenza segnando tutto.

Ma la spiegazione dei fiorellini è una cosa che mi è stata chiesta tante e tante volte, solo che io li lavoro sempre “a naso” disfacendo anche più volte l’ultima riga perchè non mi viene il giusto numero di punti per poi fare i petali regolari, è colpa mia perché non conto niente ma mi diverto anche così :mrgreen:

Per il fiorellino giallo con il gambo/scovolino ho preparato una spiegazione velocissima e così ve la propongo all’interno della “scuola di uncinetto per negati“…

Gli ingredienti è il caso di scriverli? Ovviamente filo ed uncinetto adeguato, io questa volta ho usato un cotone medio ed un uncinetto 3!

Si comincia con l’anello magico e si fa la lavorazione in tondo.

1° giro: nell’anello magico si comincia il primo giro lavorando 5 maglie basse

Seguimi anche su Facebook:

2° giro: si aumenta ottenendo 10 maglie basse

3° giro: si aumenta ancora fino a 17 maglie basse

4° giro: si aumenta ancora fino a 25 maglie basse (in teoria potete fare ancora giri l’importante è che nel giro finale ci sia un numero di maglie multiplo di 5)

GUARDA ANCHE:   Un “aggregatore” di tutorial per Photoshop? Eccolo!

5° giro: si lavorano 5 cavallotti da 7 catenelle cadauno e ogni cavallotto si punta sul 4 giro ogni 5 maglie

6° giro: su ogni arco di catenelle si lavorando 2 m.b. + 2 m.a. + 2 m. altissime + 2 m.a. + 2 m.b. + 1 maglia bassissima nel punto a cavallo tra l’arco appena lavorato ed il successivo. Terminati gli archi si taglia il filo, si chiude il punto e si fissa l’eccedenza sul retro.

Volendo si possono lavorare altre corolle sopra a questa (come nella “rosa d’Irlanda”) ma a me piacciono tanto tanto anche semplici!

P.S. dimenticavo di scrivere che io questi fiori me li sono inventati lì per lì, poi ce ne sono altri 1000 diversi ovviamente, buon crochet 😉

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

4 Commenti ♥

  • marzo 26, 2010

    BarbaraSpeedy

    Grassssie!!! Lo passo alla zia di mio marito espertissima nel crochet….io sono sempre alla catenella, ma ho poco tempo per intestardirmi ad imparare….speriamo prossimamente!!!

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • marzo 26, 2010

    taced

    grazie delle spiegazioni… ciao

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • marzo 27, 2010

    barbara

    Ciao Alessia!
    io sono barbara. è da molto che ti seguo, ogni giorno faccio un giretto sul tuo blog e scopro sempre cose nuove e interessanti! mi piacerebbe molto sapere lavorare all’uncinetto, ma tutte le volte che ho provato è sempre stato un disastro 🙄 quindi da negata 🙂 credo che la prox volta seguirò i tuoi tutorial! mi sembrano molto chiari e ben fatti!
    ti ringrazio e ti faccio i complimenti per tutte le cose belle che ci mostri sul tuo blog!
    a presto

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • marzo 27, 2010

    roberta

    ..hai provato con la Lana d’Abruzzo?
    belli belli e il tutorial poi..
    baci
    e buon we
    r.

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥