Calendario all’uncinetto 2017 PDF da stampare e auguri di buone feste a tutti
Domani è già la vigilia, a me quest’anno sembra volato! E’ stato anche un anno...
Lavoretti per bambini: le palle di neve natalizie con i personaggi Disney
Dimmi la verità, anche tu già da questo weekend lunghissimo stai pensando a come...

Tricotin fai-da-te con… i tubi della carta igienica!

untitled

Ora la Lara mi prenderà in giro all’infinito, però non potevo evitare di segnalarvi questa idea geniale da fare con i mitici tubi della carta igienica :mrgreen:

Spool Knitting in inglese, “tricotin” in francese e “caterinetta” in italiano, parlo sempre della mitica macchinetta per fare i cordoni, di cui avevo già scritto in tanti post e proprio ieri su Craftsanity ho trovato il tutorial per realizzarne un tipo manuale con un rotolo della carta igienica + 4 bastoncini di legno + alcuni elastici + colla, semplicissimo ma geniale!

C’è anche il video, che è chiarissimo, su youtube, chi ci prova? E se ci provate venite a farmi vedere i risultati? Io prima o poi lo faccio ma devo mettere questa idea in coda alle altre 2000 che mi sono ripromessa di provare 😉

Seguimi anche su Facebook:

.

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

14 Commenti ♥

  • febbraio 20, 2010

    giulia

    si può fare anche con i rotoli dello scotch da imballaggio, come si può vedere sul blog IoRicreo, http://ioricreo.altervista.org/index.php?entry=entry090304-083000
    ciao ciao

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 20, 2010

    ciri

    Mi sa anch’io! Mi sono sempre ripromessa di provarci…ho sempre avuto in mente di realizzare fantasiose collane con questa tecnica…Terrò presente il rotolo di carta igienica per i miei esperimenti futuri!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 20, 2010

    Alessia

    @ giulia:
    uh che bello, grazie Giulia, quello con il rotolo del nastro da pacchi è proprio una maglia tubolare tipo maglieria magica ma senza manovella, WOW 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 20, 2010

    Valeria

    Io ci provai (con un altro tutorial, simile a questo). I risultati ci sono solo che… è un lavoraccio! Non dico il realizzarlo quanto il lavorarci poi sopra. Nulla in confronto a un normale lavoro a maglia, in fondo, però sapendo che c’è la macchinetta semi-automatica viene un po’ lo sconforto… 😎

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 20, 2010

    michela

    Ma sai che non l’ho mai provato?deve essere anche divertente,mi sà che un tentativo lo faccio,grazie per l’idea!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 21, 2010

    taced

    Geniale farlo con i rotoli di carta igienica ma quello a manovella è sicuramente più facile da usare…ciao
    taced

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 21, 2010

    amrita

    io mi son fatta fregare dal tizio delle fettuccine_(quello della merceria)cercavo una robetta strana,e mi ha smollato 6 cataloghi sul bancone.dopo 2 settimane non ho ancora ciò che ho chiesto,ma gli ho ordinato anche il tricotin.volevo quello a lombrico con la faccina simpatica,per 4 euro.mi ha imbarbagliata con quello a manovella da 16.sono una fessacchiotta lo so.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 21, 2010

    elisabetta

    fortissimo questo sistema… io alla fine ho optato per i ferri!!
    buona domenica
    eli

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 21, 2010

    ELISA

    Bellissima idea! Grazie!
    La utilizzerò anche per i miei corsi con i bimbi!!
    A presto,
    Elisa

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • febbraio 22, 2010

    enrica

    wow! avevo trovato al brico quello a manovella per 19,90 ma poi non l’ho comprato per la paura di spendere 20 euro per niente…mi sa che prima proverò a realizzarlo con questo tutorial che hai segnalato, poi se vedrò che mi diventa indispensabile magari farò queste spesuccia 😛
    grazie ^_^

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • aprile 11, 2010

    camilla

    io uso il tricotina a manovella e mi trovo benissimo. se volete su Hobbydonna.it vi sono dei video che spiegano come utilizzarlo

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 8, 2010

    cRiSTiNa

    Yeeeesss!! Ci ho appena provato Alessia e… funziona!
    Ho usato un tubo di cartone dal diametro piuttosto ridotto (circa 2,5 cm) e, al posto degli stecchi del gelato, quattro bacchette cinesi!
    Ora, tra le mie dita, ho un bel serpentello di lana turchese con un effetto catenella piuttosto “ampio”. Per ottenere un tubolare più fitto e compatto devo usare una lana dallo spessore maggiore, vero?
    E poi mi chiedevo: aumentando il numero di bacchette intorno al cilindro, si ottengono diversi effetti d’intreccio?

    Grazie per questa splendida segnalazione tutta eco-friendly! ^__^
    cRy

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 9, 2010

    Alessia

    @ cRiSTiNa:
    la risposta ad entrambe le domande è si 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • aprile 4, 2011

    silvia

    sei decisamente geniale!!!!! 😀
    grazie x le mille ideee!1

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥