Wool Bangle Fall, un braccialetto ricoperto di feltro di lana

Wool Bangle Fall

Io adoro i “bangle” che sono semplicemente i braccialetti rigidi 😉

Ne ho realizzati alcuni che mi piacciono molto e sulla falsariga di Un altro “bangle”, questa volta molto “wool”! del dicembre scorso, ecco il nuovo nato, tutto dedicato alla stagione appena cominciata, colori autunnali ricchi e pastosi.

Completamente ricoperto di feltro di pura lana verdine, morbidissimo e caldo caldo, è un piacere indossarlo.

Prossimamente voglio farne altri con altri colori, questa pura lana è troppo bella, una vera meraviglia, peccato che sta finendo, vorrei averne ancora un silos!

Voglio realizzare anche altri accessori coordinati ai wool bangle, devo solo trovare il tempo…

Wool Bangle Fall

Seguimi anche su Facebook:

Wool Bangle FallWool Bangle Fall

GUARDA ANCHE:   Fare le calamite per il frigo riciclando tappi di barattoli
Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

9 Commenti ♥

  • settembre 25, 2009

    cinziacrea

    Mi piacciono tanto tanto!!!!! Sono colorati allegri e valorizzano sempre. Quando trovi dei filati che ti piacciono in modo particolare vorresti non finessero mai. Anche io lo scorso inverno ne ho realizzati alcuni, e sicuramente li rimetterò in lista. Buona giornata e ancora complimenti!!!!!!
    Ciao Cinzia.

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 25, 2009

    Valentina

    Anche io ti applaudo per questo bracciale davvero originale!!!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 25, 2009

    Beta

    😀 … l’attesa è valsa la pena … bellissimo Alessia! 😉

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 25, 2009

    Rose di organza

    che carino! a me però i bracciali danno fastidio (come gli anelli e le collane..)

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 25, 2009

    daniela cerri

    Davvero complimenti!!! daniela

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 26, 2009

    Désirée

    Quante volte capita di vedere dei filati particolari di cui ci si innamora e quasi non si vorrebbe usare. In questo modo sono valorizzati al massimo, visto la semplicità del bracciale, e puoi portarli con te quando vuoi. Un’idea da copiare!!!!

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 20, 2013

    maria grazia

    cara alessia seguo il tuo blog da tempo e i tuoi post li trovo sempre interessanti ma adesso ti scrivo perché anch’io vorrei farmi un bracciale come quello del post visto che ho tanta lana colorata, io volevo chiederti il filo quante volte si deve passare nel rotolo di cartone? e al lavoro finito il filo di lana come si deve fermare? ti ringrazio in anticipo saluti maria grazia

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • maggio 20, 2013

    Alessia

    @ maria grazia:
    ciao Maria Grazia 🙂
    Io ho usato una lana molto spessa che sembra quasi un feltro e l’ho avvolta per due giri tirando bene. Se usi una lana più sottile devi vedere se riesci a coprire bene la base con due giri, altrimenti aumenti finchè ti sembra ok.
    Per fermarlo, nella parte interna del bracciale ho rigirato il filo sotto agli ultimi giri (aiutandomi con l’uncinetto) e ho messo un punto di colla.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • agosto 27, 2014

    Braccialetti… | VioletaB

    […] altro modo di foderare la base rigida ce lo mostra […]

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.