Stamping & Scrap: pulire e conservare i timbri al meglio

stamping & scrap: pulire e conservare i timbri al meglio Parlo sempre molto dei timbri, li faccio, li monto come ho detto in Il segreto dei miei timbri: il polistirene, li disegno e li amo molto.

Un tema molto dibattuto riguarda il lavaggio, in genere si teme di rovinarli oppure non si riesce a trovare un metodo semplice e poco “sporchevole” a parte i pulitori (carissimi) che si trovano sui siti specializzati.

Io non amo spendere soldi quando posso fare da me con meno costo e minore impatto ambientale, quindi non compro i “pulitori” delle varie marche ma uso semplicemente acqua tiepida e sapone, sono il miglior sistema di pulizia a costo zero.

Per pulire gli interstizi si può usare uno spazzolino morbido e dopo basta asciugare il più possibile con uno straccetto asciutto e poi lasciare fuori dalle scatole finché non se n’è andata tutta l’umidità (soprattutto se la base è in legno).

Acqua e sapone sono il miglior sistema per tutti i tipi di timbri, sia quelli in resina che sono più delicati, sia quelli in gomma, e per tutti i tipi di inchiostro TRANNE lo StazOn che essendo completamente indelebile ha bisogno di un sistema diverso, che vedremo più avanti.

Quando la stanza dove lavoriamo è distante dal bagno o da un rubinetto, oppure se dobbiamo usare tanti timbri in sequenza la cosa migliore è prendere due ciotoline, una con acqua saponata ed una con acqua pulita, sotto uno straccio per non bagnare ed un altro a fianco per asciugare i timbri quando abbiamo finito.

Seguimi anche su Facebook:

Nella ciotola con l’acqua saponata si lava con lo spazzolino (e se usiamo timbri in sequenza possiamo anche lasciarli in ammollo per qualche minuto e poi lavarli alla fine del lavoro, senza il rischio che il colore si secchi diventando indelebile)  e si sciacqua nell’altra ciotola, con lo straccio facciamo una prima tamponatura e lasciamo asciugare completamente all’aria.

GUARDA ANCHE:   [TUTORIAL] Come mettere il peso quando si fa il tricotin

Quando siamo fuori casa possiamo usare un sistema più pratico ma meno ecologico: le salviettine umidificate per bambini. Costano poco e puliscono un sacco di cose (chissà cosa ci mettono dentro!) compreso l’inchiostro sui timbri e sono ideali per una pulizia veloce senz’acqua. Lasciate i timbri puliti così da parte, in modo da sciacquarli bene appena trovate un rubinetto, le salviettine lasciano una patina leggermente unta che può dare problemi se non li sciacquate prima dell’uso successivo.

Alla prossima puntata vediamo come preparare un pulitore per lo StazOn DIY, molto economico e molto comodo 😉

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

9 Commenti ♥

  • settembre 21, 2009

    knittignturnip

    uffi un pò ti invidio, io non mi ci metto neanche ad intagliare, conoscendomi avrei più tagli che dita….
    La conosci COCORIE? anche lei ne fa di meravigliosi !!!

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 21, 2009

    enrica

    sii!! la ricetta per pulire i timbri dallo stazOn mi serveeee, grazie Ale!!anche per l’idea delle ciotoline..io uso di solito le salviettine ma poi le riciclo tenendole da parte per fare degli sfondi 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 21, 2009

    francesca

    Grazie per i tuoi preziosi consigli. Lascio pochi commenti ma ti leggo sempre.
    Francy

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • settembre 22, 2009

    Beta

    😳 Ehm… ti lascio qui questo messaggio: sei stata “nominata” quando ti va, passa a trovarmi! :mrgreen:

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • […] ho già detto in Stamping & Scrap: pulire e conservare i timbri al meglio, io odio spendere soldi inutili, infatti non ho comprato l’apposito “pulitore”, ho preferito […]

  • marzo 15, 2015

    Anna

    Ciao!

    Sono da poco nel mondo dello scrap, e ho trovato il tuo articolo utilissimo.
    Grazie!

    Anna

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • marzo 15, 2015

    Alessia

    @ Anna:
    Felice di esserti stata d’aiuto Anna 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 22, 2016

    Marianna

    Ciao! È valido anche per i timbri in linoleum? Perché il retro è tipo in canapa intrecciata e ho paura che bagnandosi si rovini.

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • ottobre 24, 2016

    Alessia

    Ciao Marianna, per il timbro si, per il retro non lo so perchè non li ho mai visti…

    <<  |  <  |  Rispondi  |  Quota

Lascia il tuo commento! ♥