Calendario all’uncinetto 2017 PDF da stampare e auguri di buone feste a tutti
Domani è già la vigilia, a me quest’anno sembra volato! E’ stato anche un anno...
Lavoretti per bambini: le palle di neve natalizie con i personaggi Disney
Dimmi la verità, anche tu già da questo weekend lunghissimo stai pensando a come...

Fotografia e scrapbooking: quanto sono sicuri CD e DVD?

photography

Quante appassionate di fotografia sono anche scrapper e viceversa? Tante direi, ed io faccio parte di questa categoria.

Con l’avvento delle fotocamere digitali, che ormai hanno prezzi accessibili a tutti, siamo stati liberati dalla “schiavitù” del rullino e io sono contentissima di poter immagazzinare, rivedere e modificare su PC, centinaia di fotografie in una piccola scheda di memoria, poi riverso le fotografie sul PC (prima) e sull’hard disk portatile (dopo), però ne ho moltissime anche su CD e DVD fatti negli anni scorsi.

E la ricerca empirica di cui parlo oggi riguarda proprio i supporti digitali come CD e DVD, due blogger anglofoni (e te pareva!), hanno voluto scoprire quanto sono sicuri e quanto solo “al sicuro” i nostri dati.

Adrian Kingsley di ZDNet ed Adrian Wong di TechARP hanno fatto una prova personale analizzando la loro personale collezione di CD (tenuti perfettamente lontani da luce e sbalzi di temperatura, come da manuale) risalenti a 7-8 anni prima.

Hanno provato a rileggerli oggi con almeno due lettori differenti per scongiurare il pericolo di problemi del lettore stesso.

Seguimi anche su Facebook:

I risultati sono stati diversi, Adrian Wong, ha rilevato che ben il 10% dei dati registrati erano ormai illeggibili. Nessuna differenza tra supporti “blasonati”, come i carissimi Kodak, e supporti senza marca economici!

Invece Adrian Kingsley è stato molto più fortunato perché praticamente tutti i suoi dati immagazzinati su CD sono risultati leggibili.

Direi che c’è da riflettere sulla possibilità che Kingsley sia solo stato moooooolto fortunato e che le nostre fotografie (e tutto quello che immagazziniamo su CD e DVD) sia in pericolo.

I miei CD sono al riparo dalla luce ma non garantisco sugli sbalzi di temperatura, ed i vostri? 😯

Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

1 Commento ♥

  • agosto 1, 2009

    enrica

    guarda Ale,io per sicurezza,considerato che ho bruciato l’hard disk interno per ben 3 volte nel giro di 3 anni (…) le tengo sia su cd/dvd che su un hard disk esterno che mi ha comprato michele,e una volta ogni 2 anni circa passo le foto più vecchie su nuovi CD/DVD….so che così si produce spazzatura però la paura di perdere le mie foto è tanta!!
    non so se serva a qualcosa ma anch’io avevo letto su una rivista che la “tenuta” dei dischi non è illimitata perciò ho cercato di trovare un modo per stare un po’ piàù tranquilla…

Lascia il tuo commento! ♥