Che brutto essere clonati senza crediti…

clonata senza crediti, che tristezza... Oggi non è una gran giornata per vari motivi e non ha certo aiutato che questa mattina presto scoprissi un blog che ha praticamente clonato il mio post Origami per lo scrapbooking con il relativo tutorial Bustine Origami che risale ai primi anni in cui ho cominciato con lo scrapbooking 🙁

Non è la prima volta che mi capita di essere “clonata” ed è sempre una cosa brutta, io la trovo bruttissima, è come essere derubati di qualcosa di profondamente caro, pensare che basterebbe pochissimo per evitarlo, basterebbe un piccolo link, un piccolo ringraziamento anche in coda al post per rendere orgoglioso di offrire chi offre e di ricevere chi riceve, invece si preferisce prendere senza dare niente in cambio!

Secondo me è una “mania” molto italiana mentre all’estero vedo tantissimi crediti, pensiamo di darci valore svalutando e svilendo il lavoro del legittimo proprietario non citandolo e spacciando per nostro quello che non lo è, invece facendo così ci svalutiamo tutti, che tristezza…

A proposito di “svalutare” il lavoro continuo questo “pistolotto” con una cosa che mi ha profondamente sorpresa ed anche rattristata: martedì mattina su ebay ho trovato un venditore (italiano ovviamente) che offriva orecchini fatti a mano all’uncinetto e collarini sempre all’uncinetto con perline, molto belli e di vari modelli a scelta, a 99 CENT di euro cadauno, si avete letto bene 99 CENT l’uno, ora io dico ma neppure quelli in plasticaccia stampata costano 99 cent e questa persona da così poco valore al suo lavoro fatto a mano da offrirlo a meno del prezzo di quelli fatti a macchina in plastica?

Tralasciamo il tempo ed il materiale che sicuramente costano di più di 99 cent ma del tempo, del lavoro, della cura e dell’amore, che si mette nel lavoro fatto a mano, ne vogliamo parlare???

Non lo so ma a me sembra un delitto, una cosa terribile e succede solo qui in Italia che il lavoro artigianale venga svalutato in questo modo incredibile, quindi non c’è da stupirsi che ci sia uno “svilimento” generale, in tutto, dove andremo a finire?

Seguimi anche su Facebook:
Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

10 Commenti ♥

  • maggio 28, 2009

    Lara

    la prima parte del tuo post è un discorso che ho gia’ sentito millemila volte… forse dovresti essere contenta di essere stata cosi’ brava da essere poi copiata… 🙄 non diciamo cosi’ per i LO?

  • maggio 28, 2009

    fulvia

    hai proprio ragione!!! io che ho fatto tanti mercatini, ho visto che la gente non capisce il lavoro che ci vuole a produrre un oggetto fatto a mano, tempo fa ho fatto una trapunta per lettino da bimba tutta cucita a mano in appliquè, chiedevo 200 euro e non l’ho venduta!! tantissimi mi chiedevano il prezzo perchè le cose belle si distinguono,però si scioccavano per il prezzo!!!che nervi!!!

  • maggio 28, 2009

    Valentina

    Che brutta cosa il clonare senza crediti… ma dicci il link così andiamo tutti a protestare, se lo merita, mi pare!!!
    Coraggio, la giornata è cominciata male ma può ancora migliorare!!!

  • maggio 28, 2009

    Carla

    forse gli orecchini a meno di euro son fatti a mano ma non da questo venditore italiano ma da qualche bambina sfruttata in giro per il mondo…
    E’ tutto una tristezza,sia chi clona senza ringraziare ,sia chi svende cose proprie o di altri…mah! che strana societa’ la nostra.
    Per fortuna ci sono ancora persone capaci di creare con il cuore .
    Un bacio!

  • maggio 28, 2009

    MammaChicca

    Alessia hai ragione, fare un post clonandone un altro non ha senso e soprattuto mettere un link che riporta alla fonte non costa molto anzi credo dia “dignità” al post stesso. D’altronde le artiste vere come te originali e creative sono pochissime, se non si ha questo fattore perchè spacciare per proprio quello di altre???
    Ale un abbraccio

  • maggio 28, 2009

    Linda

    Anche a me capita di continuo, è brutto essere clonati, ma se ci copiano vuol dire che i nostri contenuti sono buoni 😉
    Comunque io di solito faccio notare con un commento che la paternità del testo è mia, di solito dopo aggiungono un link..prova.
    Ciao, un abbraccio

  • maggio 28, 2009

    Claudia-cipi-

    so cosa significa, anche a me mi hanno clonato in passato e per questo mi ero allontanata dal mondo-web e soprattutto non volevo più condividere niente.
    ora sto pian piano superando la cosa, ma quanta rabbia.
    e vogliamo parlare anche di quelli che pur di non mettere il link cambiano giusto qualcosina da un tuo progetto? no, dico, ne vogliamo parlare? aaarrrggghhhhh!!!! 👿

    per il vendere, bè, ognuno è libero di mettere il prezzo che vuole al proprio lavoro. Mia nonna (pace all’anima sua) chiedeva solo i soldi del filo anche per coperte e maglioni (che come puoi ben immaginare richiedono un gran lavoro, altro che orecchini). Questo mi fa tristezza, più che rabbia, perchè lo vedo come uno sminuirsi.

  • maggio 28, 2009

    elena fiore

    Io per questo “svendersi” dopo 10 anni di lavoro in proprio, ho dovuto chiudere baracca e burattini.
    Chi per il proprio rigonfiamento dell’ego, pur di vedere i propri lavori pubblicati, li ha dati gratuitamente all’editoria, ha rovinato completamente il mercato. Quando lavoravo per una nota rivista di craft, c’erano pile di lettere di improvvisate decoratrici che pur di vedere qualcosa di loro, su quella rivista, facevano gratis la qualsiasi.
    E il direttore, diceva noi: ma io perché dovrei pagarvi, che c’é gente disposta a tutto pur di esserci?
    Tu, Alessia, conosci la mia giornata lavorativa.
    Se sono arrivata a una scelta così insolita, è perché mi sono ripromessa di non svendere mai le mie cose. Piuttosto le regalo, ma sminuirle o venderle sottocosto, mai.
    E forse se si tornasse a ragionare così, anche il mercato comincerebbe a dare valore alle cose di valore.
    E, a una cosa fatta a mano, con amore,
    bisogna saper dare il giusto valore.
    Non smetterò mai di battermi per questo.
    Un abbraccio, elena.

  • maggio 28, 2009

    Alessia

    vedo che siamo state tutte molto clonate, vabbè la giornata è migliorata e mi va di vederla come gli “scraplift”, in fondo l’imitazione è la più sincera forma di ammirazione, no? :mrgreen:

    Invece sono assolutamente d’accordo con Elena per quanto riguarda la svalutazione delle idee e della bravura, proprio per questo motivo io non vendo su ebay cose fatte da me, ebay è un gran minestrone dove tutti vogliono fare “affari” e quindi ogni cosa viene svalutata, anche oggetti da collezione, antichi, di arte-artigianato unici, ecc. ecc.

    E sono altresì d’accordo che dare il giusto valore a cose e persone sia l’unico modo che abbiamo per risalire la china…

  • maggio 30, 2009

    roberta

    ..cara Alessia io h dovto intervenire un paio di volte all clonaggio ed è stato efficace riprendere chi aveva agito così..l’ho fatto con gentilezza ma sono stata chiara e decisa ed ho ricevuto le scuse oltre che l’annullamento del post clonato! è una lotta aperta ma va fata.
    per quanto riguarda etsy e i prezzi stracciati questo è il lato negativo di questo luogo oltre a oggetti non handmade e di scarso valore (se non orribili) che occupano spazio e visibilit a lavori che meritano. purtroppo vendere su etsy è ttalmente sulle nostre spalle e solo il blog o altri canali possono aiutarci a far conoscere le nostre creazioni che se capite non sono soggette a sconti o svalutazioni..quindi buona lotta quotidiana in nome della creatività!
    ti abbraccio
    roberta

Lascia il tuo commento! ♥

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.