La cera d’api ed il Natale che sta arrivando

Sono ormai anni che non faccio più niente con la cera d’api ma la riscoperta di alcuni progetti che erano in libreria e che sono tornati a casa me l’ha fatta tornare in mente con tutto il suo calore ed il profumo di miele.

Non che me la sia mai dimenticata ma l’avevo accantonata per un pò ed adesso voglio riprenderla e ricominciare a creare (anche) con lei 😉

Quella che vedete qui sotto è una grossa candela un pò particolare, è un grande “tubo” realizzato con fogli di cera d’api d’opercolo, all’interno (fusi tra i due fogli di cera che la compongono) della faccia tubolare del cilindro sono inseriti tre stoppini che corrono in modo irregolare dalla base alla cima.

Accendendo i tre stoppini fondono la cera e corrono in basso creando dei solchi irregolari fino alla base.

Come dicevo è piuttosto grande, è alto 26 cm ed ha un diametro di 11 cm. circa, quindi ideale come centrotavola natalizio con intorno una bella ghirlanda di agrifoglio :mrgreen:

candela tubolare di cera d'api  candela tubolare di cera d'api,  closeupcandela tubolare di cera d'api  candela tubolare di cera d'api,

Seguimi anche su Facebook:
GUARDA ANCHE:   Tavola di Pasqua: portacandele plastica riciclata
Copyright © Alessia Gribaudi Tramontana

Vuoi pubblicare il mio craft sul tuo blog? Puoi ripubblicare i contenuti di questo post solo parzialmente e solo inserendo un link al post originale, cioè puoi prendere UNA SOLA foto e un piccolo estratto di testo aggiungendo sempre un link cliccabile al mio articolo. Grazie.

Sono la felice proprietaria di alcuni blog, troppe passioni e di una famiglia di “tipi da spiaggia”!

8 Commenti ♥

  • novembre 17, 2008

    Hobby-t

    E’ bellissima, uhmmm io adoro il profumo che fanno. Stupende, peccato non trovarle in molti posti.

    >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 17, 2008

    dada

    che bella atmosfera creano le candele! IO ne uso parecchie, ma non mi ci metto neanche a farle; deve essere bello farsele da sè.
    Ma quante cose fai?
    dada

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 17, 2008

    Alessia

    valaaaaaa, il bello è proprio farle, eppoi con i fogli di cera d’api è semplicissimo e si può fare anche con i bambini perchè non si deve fondere nulla.

    Certo il “tubo” è un pò più impegnativo perchè bisogna fissare il tutto con la cera fusa e la modellazione è un pò complicata ma prossimamente vi mostro uno splendido cero a tre stoppini che si fa in un batter d’occhio e basta solo la cera, lo stoppino cerato ed il phon 😉

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 17, 2008

    Lidia Manna

    è un’opera d’arte, non una candela!!! 😉 Lidia

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 17, 2008

    Alessia

    Siete esagerate ma proprio per questo fantastiche 😆

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 17, 2008

    Michelle

    c’è sempre da imparare … io nemmeno lo sapevo che si potevano acquistare e lavorare i fogli di cera … il profumo deve essere inebriante …
    mamma mia … non so proprio un ciufolo 😀

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • novembre 17, 2008

    Mammafelice

    Noooo, perchè mi fai questo?! Se adesso mi prende anche la mania delle candele e della cera d’api mio marito chiede il divorzio 🙂

    <<  |  <  |  >  |  >>  |  Rispondi  |  Quota
  • […] candele fatte con i fogli di cera d’api arrotolata si possono fare anche con i bambini perché non si usa il fuoco ma solo una fonte di calore (ad […]

Lascia il tuo commento! ♥